Italia-Macedonia, gli Highlights: gol e sintesi partita – Video

Italia-Macedonia del Nord, la cronaca con gli highlights del match valido per i playoff di Qualificazione ai Mondiali 2022, disputato a Palermo giovedì 24 marzo 

Una serata storica al Renzo Barbera di Palermo. Per la prima volta, a due anni dal lockdown, si torna al massimo della capienza in uno stadio per un match calcistico disputato in Italia.

Italia-Macedonia
Italia-Macedonia (La Presse)

Si inizia con gli applausi del pubblico del Barbera a coprire i fischi partiti da una minoranza di spettatori durante l’inno nazionale macedone. In campo, invece, si vede poco nella prima mezzora. L’Italia controlla le ostilità ma non riesce a sfondare la difesa degli avversari che contengono le avanzate azzurre senza eccessivi patemi fino al 30′ quando il portiere Dimitrievski sbaglia il rinvio e serve Berardi. A porta vuota, l’attaccante azzurro conclude con poca convinzione e permette allo stesso portiere di recuperare in tuffo.

E’ l’azione che scuote gli azzurri subito di nuovo pericolosi con Immobile che impegna Dimitrievski in angolo. La Macedonia crea poco e si rende pericolosa solo in un’occasione con la discesa a rete di Churlinov, fermata in scivolata da un provvidenziale intervento di Florenzi. Nel finale, un tiro debole di Ristovski impegna per la prima e unica volta Donnarumma.

Il secondo tempo

Il secondo tempo è “identico” al precedente. E’ ancora l’Italia a fare la partita. Gli azzurri occupano stabilmente la metà campo macedone. E’ ancora Berardi a rendersi pericoloso con un tiro da fuori e un altro tentativo da distanza ravvicinata sventato dal provvidenziale intervento di Valkovski.

Comincia la girandola dei cambi. Un evanescente Insigne lascia il posto a Raspadori. Cambi anche in mediana con Tonali e Pellegrini che prendono il posto di Immobile e Barella. Senza il centravanti della Lazio, è proprio Raspadori ad avanzare nel ruolo di prima punta. Suo un tiro da fuori area che Dimitrievski devia in angolo. Il nervosismo sale tra gli azzurri che non riescono a concretizzare un’indubbia (ma sterile) supremazia.

Il dramma sportivo si concretizza al 91′ quando Trajkovski con un incredibile tiro da 25 metri batte imparabilmente Donnarumma. Gli azzurri protestano per un presunto tocco di mano che non c’è. Le speranze azzurre si infrangono sulla deviazione di Joao Pedro sul tiro di Florenzi. Finisce 0-1. L’Italia è ancora fuori dai Mondiali. Peggio della Svezia.

PER IL VIDEO CON IL GOL DI ITALIA-MACEDONIA | CLICCA QUI