Nuovo San Siro, Milan e Inter sbloccano la situazione: i dettagli

Milan e Inter hanno inviato una lettera al Comune, parte un nuovo passaggio dell’iter che riguarda il nuovo stadio e la demolizione del Giuseppe Meazza.

Se in campo si stanno sfidando per vincere il campionato di Serie A e la Coppa Italia, fuori Milan e Inter sono alleate per un progetto molto importante. Ci riferiamo, ovviamente, al nuovo stadio.

Stadio Milan Inter
Nuovo Stadio Milan-Inter (Progetto Populous)

I due club vogliono costruire un nuovo impianto sportivo nella zona di San Siro e ciò comporterebbe la demolizione, seppur non completa, del Giuseppe Meazza. Nonostante il sì del sindaco Giuseppe Sala e della Giunta comunale, l’iter si sta rivelando molto lento e ciò ha innervosito non poco le dirigenze.

Non a caso, da Milan e Inter è stato fatto trapelare che pure altre aree sono oggetto di valutazione nel caso in cui saltasse l’opzione San Siro. C’è il comune di Sesto San Giovanni che accoglierebbe volentieri le due squadre, il sindaco Roberto Di Stefano lo ha ribadito in più occasioni.

Nuovo stadio Milan-Inter, via al dibattito pubblico: le ultime news

Secondo quanto rivelato dal quotidiano La Repubblica, Milan e Inter hanno detto sì al dibattito pubblico sul nuovo stadio. Il 21 marzo è stata inviata una lettera al Comune di Milano e c’è l’obiettivo, condiviso con l’amministrazione, di concludere questo passaggio entro ottobre.

Una volta integrate le eventuali modifiche al progetto originario, si passerà a quello definitivo ed esecutivo. Un ultimo step prima dell’inizio dei lavori della “Cattedrale” disegnata dallo studio americano Populous, che ha avuto la meglio sugli “Anelli” di Sportium/Manica.

Populous Stadio Milan Inter
Nuovo Stadio Milan-Inter (Progetto Populous)

Lo stallo degli ultimi mesi è stato sbloccato, però serve accelerare. Presto verrà designato il coordinatore del dibattito pubblico, inoltre i club si sono impegnati a predisporre entro fine aprile il dossier necessario per far partire la consultazione. Era stata chiesta al Comune una deroga sul dibattito pubblico, ma non è stata concessa.

Nelle ultime settimane Milan e Inter sono tornate a dialogare in maniera costruttiva con l’amministrazione, anche se l’ipotesi di realizzare il nuovo stadio fuori Milano rimane viva. Il sindaco Sala vuole assolutamente che le squadre rimangano in città, anche perché altrimenti si ritroverebbe con il cerino in mano. Un San Siro senza i club sarebbe problematico da gestire.

A inizio maggio, dopo la delibera della Giunta sull’inizio del dibattito pubblico, il coordinatore avrà un mese di tempo per mettere a punto il percorso di discussione. A giugno e luglio dovrebbe avvenire il dibattito vero e proprio. Verso fine agosto il coordinatore metterà a punto le conclusioni, che verranno rese note pubblicamente.

Chiusa la consultazione, Milan e Inter potrebbero modificare il progetto sulla base di quanto emerso nel dibattito e in seguito la Giunta dovrebbe dare il via libera definitivo alla realizzazione dello stadio. Non rimane che attendere, sperando che entro ottobre 2022 l’iter sia completato.