Disastro Italia, Florenzi tra i pochi a salvarsi: i voti dei quotidiani

Ecco come i quotidiani nazionali hanno giudicato la prestazione degli azzurri, clamorosamente fuori dai prossimi Mondiali.

Un crollo incredibile. Nel giro di circa 6 mesi l’Italia è passata dal tetto d’Europa ad essere umiliata e sconfitta niente meno che dalla piccola (ma combattiva) Macedonia del Nord.

florenzi
Alessandro Florenzi in Italia-Macedonia (©ANSA Foto)

Uno dei punti più bassi della nostra storia calcistica, arrivato clamorosamente poco dopo una delle vittorie più belle, quella scalata trionfale di EURO 2020 che oggi invece appare come un semplice caso.

L’Italia non parteciperà per la seconda volta consecutiva al Mondiale. Niente biglietto per il Qatar, dopo lo 0-1 di ieri a Palermo. I quotidiani nazionali oggi non hanno giustamente risparmiato il c.t. Mancini e gli azzurri scesi in campo al ‘Barbera’ da critiche enormi.

Florenzi non delude, invece Donnarumma sì

I voti dei maggiori giornali odierni sono impietosi. Ma i tifosi del Milan possono consolarsi con la discreta prestazione dell’unico rossonero in campo ieri dal 1′ minuto. Non male Alessandro Florenzi nella sua gara da terzino destro. I voti assegnati al numero 25 milanista non sono sembrati affatto bassi rispetto alla media.

L’unica insufficienza arriva dalla Gazzetta dello Sport, che gli assegna un 5,5 tanto per tenere bassa la media generale dell’Italia. Sufficiente (6 pieno) secondo Corriere dello Sport e Corriere della Sera. Tali quotidiani hanno approvato il salvataggio decisivo nel primo tempo su Churlinov e qualche discreta giocata offensiva. Su un suo tiro-cross teso si infrange l’ultima speranza di qualificazione azzurra.

Meglio di Florenzi, almeno nelle votazioni generali, ha fatto solo Marco Verratti. All’unanimità i quotidiani di oggi hanno eletto il centrocampista del PSG come l’unico italiano a creare davvero qualcosa. Le emozioni maggiori sono nate dai tentativi del ragazzo pescarese, tra i pochi elementi di livello della Nazionale.

Bocciatura totale per l’ex milanista Gianluigi Donnarumma. Il portiere classe ’99 è passato dagli allori di Wembley al flop di ieri a Palermo, dimostrando di vivere un periodo decisamente burrascoso.

gol macedonia
Il gol della Macedonia (©LaPresse)

Solo il Corsera giustifica il gol preso da Gigio, che evidentemente poco poteva sul destro angolato e potente di Trajkovski. Ma gli altri giornali si aspettavano molto di più dall’ex rossonero. Voto 5 dal Corsport, che ammette come Donnarumma potesse fare di più su quel tiro maledetto, addirittura 4,5 dalla Gazzetta che è più caustica: “Un gol preso da lontanissimo. Sarà sfortunato, ma un gol così non si può prendere”.