Milan, le alternative più economiche per difesa e centrocampo: i nomi

Il Milan è pronto a valutare profili meno dispendiosi se non dovessero esserci le basi economiche per acquistare Botman e Sanches…

Il Milan ha già cominciato ad organizzare il mercato estivo. Le idee sono chiare sui reparti da ritoccare e sui possibili profili da inserire in rosa per ottenere maggiore qualità e competitività. Ormai da mesi, non si fa altro che discutere dei due giocatori che andranno a sostituire Franck Kessie e Alessio Romagnoli. 

Paolo Maldini e Frederic Massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

Il difensore e il centrocampista, ormai certamente, lasceranno il club rossonero a fine stagione, quando i loro contratti saranno definitivamente scaduti. L’ivoriano è ormai promesso al Barcellona di Xavi, con visite mediche e firme già svolte. Per quanto riguarda il difensore capitano rossonero, la Lazio è pronta all’assalto finale. Romagnoli avrà quindi la possibilità di diventare perno della difesa della sua squadra del cuore.

Al Milan non rimane dunque che prepararsi allo sprint finale per Sven Botman e Renato Sanches. Come riportato da Tuttosport, i calciatori gradiscono di buon grado il trasferimento in rossonero, ma rimane certamente da trattare col Lille. L’affare per entrambi potrebbe costare alle tasche del Diavolo circa 50 milioni di euro. 

30 milioni per il difensore olandese e 20 milioni per il centrocampista portoghese. È chiaro però che il club francese potrebbe essere pronto a chiedere qualcosa in più, soprattutto per Botman, che con contratto sino al 2025 non verrebbe di certo svenduto.

Le alternative a Botman e Renato Sanches

Tuttosport rivela che il Milan, nel caso in cui le richieste del Lille dovessero essere troppo onerose – circa 40 milioni per Botman – è pronto a valutare profili ben più economici ma che vantano un ottimo potenziale. Il quotidiano torinese fa già dei nomi, che non sono comunque nuovi all’ambiente rossonero.

Per la difesa, Maldini e Massara continuano infatti a monitorare Maxime Estive del Montpellier e Saidou Sow del Saint-Etienne. Due profili giovanissimi, entrambi del 2002. Sow ed Estive hanno dei contratti ancora longevi con i rispettivi club. Il primo con scadenza nel 2025, il secondo nel 2024. Per questo si pensa che il Milan potrebbe aggiudicarseli, o uno o l’altro, per una cifra vicina ai 15 milioni di euro.

Attenzione inoltre al centrocampo. Per Renato Sanches rimangono ancora da valutare le condizioni fisiche, dato che è spesso soggetto ad infortuni, e le pretese d’ingaggio. Maldini e Massara tengono come scelta di riserva Seko Fofana, l’ex Udinese oggi perno del Lens. Il centrocampista francese ha avuto un totale exploit in questi due anni in patria. Nell’attuale stagione ha già messo a segno 7 reti, nonostante il suo sia un ruolo più arretrato.

Classe 1995, potrebbe essere ceduto dal Lens per una cifra vicina ai 18 milioni di euro.

Insomma, le idee per il Milan non mancano. La cosa interessante è che Maldini e Massara tengono sempre la Ligue 1 come primo mercato da cui attingere. Un segnale di quanto le scelte passate abbiano ripagato, anche grazie al gran lavoro di Geoffrey Moncada, il fuori classe dei talent scout.