L’annuncio di Mihajlovic: “Mi ricovero. Rischio di ricomparsa della malattia”

Mihajlovic ha fatto un annuncio che riguarda il suo stato di salute: nuovo ricovero per l’allenatore del Bologna.

Oggi Sinisa Mihajlovic ha sostenuto una conferenza stampa a Casteldebole poco prima dell’allenamento della sua squadra presso il centro sportivo Niccolò Galli. Il tecnico serbo ha fornito un aggiornamento importante sulle sue condizioni di salute.

Mihajlovic Sinisa
Sinisa Mihajlovic (©Ansa Foto)

Com’è noto, nel 2019 aveva scoperto di avere la leucemia e ha dovuto combattere per mesi per sconfiggere quella terribile malattia. Oggi sono state queste le parole che ha pronunciato in sala stampa: «La ripresa in questi mesi è stata ottima, però nelle ultime analisi sono emersi dei campanelli d’allarme e c’è il rischio che la malattia ricompaia. Mi è stato consigliato un percorso terapeutico che possa eliminare sul nascere il problema».

La battaglia di Mihajlovic non è conclusa ancora, adesso si deve fermare ed effettuare altre cure che prevengano un eventuale riaffiorare della malattia: «Giocherò d’anticipo e dall’inizio della prossima settimana sarò di nuovo ricoverato al Sant’Orsola. Rispetto a due anni e mezzo fa sono più sereno, la situazione è differente. Spero che i tempi siano brevi, ma dovrò saltare alcune partite e ho già fatto allestire in reparto tutto ciò che mi serve per seguire la squadra. ».

L’allenatore del Bologna è sempre stato un guerriero, in campo come nella vita, e vuole farcela anche stavolta. Anche se a distanza, non mancherà di far sentire la sua vicinanza alla squadra: «Lotterò sempre assieme ai giocatori e so che loro lotteranno per me. Chiedo ai tifosi di sostenerli e aiutarli. Nessuno di noi mollerà di un centimetro, risaliremo in classifica e io tornerò con la squadra. Chiedo solo di rispettare la mia privacy».

Non possiamo che augurare a Mihajlovic che vada tutto per il meglio. Fortunatamente la situazione non è preoccupante come nel 2019, però deve comunque fare un ciclo di cure che eviti il rischio che la leucemia ricompaia. Forza Sinisa!