All’Arsenal non gioca mai: “È frustrante” | Milan, è l’esterno che fa per te!

Il club rossonero potrebbe pescare dall’Inghilterra un rinforzo importante: è un altro che ha militato nel Lille.

Tra le operazioni di calciomercato che il Milan farà nella prossima finestra estiva del calciomercato c’è il possibile acquisto di un nuovo esterno destro offensivo. Gli attuali interpreti del ruolo non stanno convincendo pienamente.

Arsenal
Arsenal (©Ansa Foto)

Alexis Saelemaekers era il titolare nella scorsa stagione e lo è stato per buona parte di questa, però da un po’ di partite ha perso il posto a favore di Junior Messias. Entrambi sono stimati da allenatore e dirigenza, però dovrebbero incidere maggiormente in fase offensiva.

Saelemaekers ha messo insieme solo 2 gol e 3 assist in 39 presenze, mentre Messias è a quota 5 gol in 24 partite disputate complessivamente. A Stefano Pioli servirebbe un’ala d’attacco più prolifica nella fase di finalizzazione, un calciatore che abbia un rendimento costante e che non vada a fiammate.

Calciomercato Milan, nuovo esterno dall’Arsenal?

In queste settimane si parla spesso di Domenico Berardi come obiettivo del Milan. I suoi 14 gol e 14 assist stagionali sono un buon biglietto da visita, però i 30-35 milioni di euro richiesti dal Sassuolo non sono pochi. Ancora più costoso è Ismaila Sarr, per il quale il Watford vuole oltre 40 milioni.

Ci sarebbe l’occasione Federico Bernardeschi, in scadenza di contratto con la Juventus e tesserabile a parametro zero in caso di mancato rinnovo. Dalla Spagna talvolta arrivano rumors su un interessamento per Marco Asensio del Real Madrid, ma è una pista difficilmente praticabile anche se il contratto dello spagnolo scade a giugno 2023.

Nicolas Pepe
Nicolas Pepe (©Ansa Foto)

Un’altra ipotesi circolata negli ultimi tempi è Nicolas Pepé, ivoriano classe 1995 che milita nell’Arsenal. Costato circa 80 milioni ai Gunners nell’estate 2019, il suo rendimento non è mai stato davvero all’altezza di quella spesa. Mike Arteta lo considera una riserva e in Premier League lo ha impiegato solo quindici volte (cinque da titolare a inizio stagione), per un totale di 594 minuti.

Pepé, sotto contratto fino al 2024, sta seriamente considerando di lasciare l’Arsenal in estate. Nell’ultima intervista concessa sulla sua situazione e sul suo futuro, si è così espresso: “Sono concentrato su fare bene fino a fine stagione – riporta The Sun e sull’obiettivo Champions League. Poi vedremo cosa succederà. La cosa più importante è godersi il calcio ed è quello che faccio quando ho la possibilità di giocare. È frustrante non giocare, a nessuno piace, ma devo rispettare l’allenatore. So che devo lavorare sodo per avere più spazio”.

L’ex esterno offensivo del Lille non è contento a Londra in questo momento, anche se vuole dare tutto per convincere Arteta a concedergli maggiore minutaggio. Ammette comunque che passare in Premier League non è stato semplice: “Per me è una stagione difficile. Sono migliorato da quando sono arrivato. Il calcio inglese è totalmente diverso da quello francese, soprattutto per l’intensità, e ho dovuto adattarmi fisicamente”.

Considerando quanto è stato pagato, non è semplice assicurarsi Pepé. Se ci fosse la possibilità di prenderlo con la formula del prestito con diritto/obbligo di riscatto, il Milan potrebbe farsi avanti, altrimenti sarà molto difficile poter imbastire una trattativa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)