Milan, conferme dalla Francia: il giovane attaccante nel mirino

Occhi puntati in Francia: conferme sull’interessamento da parte del Milan per il giovane attaccante. La concorrenza è molta e la valutazione spaventa

Un attaccante come lui non può passare inosservato. Nel match della Francia, contro l’Irlanda Under 21, ha trovato un altro gol stagionale.

Pioli e Maldini
Pioli e Maldini (©LaPresse)

Stiamo parlando di Amine Gouiri. Il calciatore classe 2000 in forza al Nizza continua ad essere monitorato dai grandi club. Con la maglia rossonera ha disputato 33 partite, andando a segno 12 volte e realizzando 8 assist. Numeri non male per un 22enne.

In Francia Gouiri gode di ottima stima, molti lo paragonano al primo Benzema ma c’è tempo per crescere e prendersi la Nazionale maggiore. D’altronde la concorrenza è di quelle importanti ma – come detto – i grandi club sono sulle tracce ormai da tanto.

Il Nizza appare essere solo un trampolino di lancio. Transfermarkt ne fa già una valutazione più che importante, di ben 50 milioni di euro. Una cifra proibitiva per la maggior parte dei club europei ma il contratto in scadenza il 30 giugno 2024, potrebbe far abbassare le richieste dei rossoneri.

Sul giocatore, però, si registra da tempo l’interesse da parte del Psg, che non faticherebbe a mettere sul tavolo così tanti i soldi.

Un problema in più per il Milan: i rossoneri – come conferma FootMercato – sono tra i club che stanno seguendo il giocatore.

La Ligue 1, come dimostrano le ultime sessione estive di calciomercato, è terra di conquista per la dirigenza del Diavolo e il nome di Gouiri, che piace anche al Borussia Dortmund, appare sul taccuino così come quello di Ekitike.

Attacco al completo

Andrà capito, adesso, se il Milan deciderà di fare un investimento importante per l’attaccante quest’anno o il prossimo. Per come si sta muovendo il club rossonero, che ha messo le mani su Origi, tutto lascia pensare che in estate non ci sarà spazio per un colpo giovane in avanti ma il Diavolo ci ha abituato a sorprenderci.

Molto, chiaramente, dipenderà dalle valutazioni che verranno fatte a termine della stagione su Marko Lazetic e su cosa deciderà di fare Zlatan Ibrahimović. Un attacco con lo svedese, il belga e Olivier Giroud sarebbe chiaramente più che completo. Il grande investimento in avanti potrebbe dunque essere rimandato alla prossima stagione