Incontro fissato: Maldini vede il Sassuolo per due obiettivi

La rivelazione del giornalista: dialoghi già programmati per i due calciatori che il Milan segue da tempo per rinforzare l’attacco.

Un Milan internazionale, ma con un occhio al panorama calcistico nostrano. La strategia rossonera per la prossima estate sembra essere già delineata, per comporre una rosa competitiva su più fronti.

carnevali
Alessio Dionisi e Giovanni Carnevali (©LaPresse)

Se da una parte si fanno nomi di obiettivi di mercato che giocano altrove, in altri tornei europei, non va mai dimenticato che il Milan ed i suoi dirigenti stanno tessendo tele e discorsi anche con alcune rivali in Serie A.

L’ultima rivelazione dell’esperto di calciomercato Carlo Laudisa porta proprio ad un intrigo del genere. Un colloquio che il club rossonero e la sua dirigenza avrà a breve con gli omologhi di una squadra che, da anni ormai, sta facendo molto bene in campionato e coltivando grandissimi talenti italiani.

Milan, ecco le alternative a Sanches e Origi

Laudisa, intervenuto con il punto sul mercato dal canale Youtube di Carlo Pellegatti, ha parlato di un incontro imminente tra il Milan ed il Sassuolo. Dopo la ripresa del campionato, con il match contro il Bologna di lunedì a San Siro, andrà in scena un meeting proprio incentrato sul mercato.

L’intento è quello di sondare il terreno concretamente per due titolarissimi del Sassuolo, finiti da tempo sul taccuino di Maldini e Massara: ovvero Domenico Berardi e Gianluca Scamacca. I due attaccanti italiani vengono considerati come vere e proprie alternative ad alcune piste primarie, come spiega Laudisa.

Scamacca e Berardi sono nomi importanti. Il centravanti è un’alternativa ad Origi e piace molto. L’innesto del capitano del Sassuolo potrebbe invece essere il segnale di un cambio di strategia. Prendere Berardi anziché un centrocampista potrebbe voler dire passaggio al 4-3-3 come nuovo modulo

Inoltre il Milan potrebbe virare su questi due elementi nel caso in cui cadesse definitivamente un’altra operazione. Quella per Renato Sanches, centrocampista del Lille apprezzatissimo a Milanello, come futuro sostituto di Kessie. Lo scenario in tal senso potrebbe cambiare totalmente.

Sanches si allontana, anche perché ha chiesto almeno 6 milioni netti a stagione di contratto. Il giocatore ha parecchio riscontro in Premier ed il Milan potrebbe entrare nell’idea di non riuscire a prenderlo mai. Numericamente il centrocampo del Milan sarebbe in teoria a posto, con gli arrivi di Adli e Pobega. I tre punti cardini del nuovo Milan sono un difensore, un centrocampista ed un centravanti

Opzioni tutte da valutare. Sicuro è che il Milan apprezza fortemente Scamacca e Berardi, anche se non saranno di certo investimenti poco costosi vista l’ottima stagione che stanno disputando entrambi.