Milan, trattativa a rischio: un problema può far saltare tutto

Non solo Kessie, anche altri giocatori lasceranno Milanello a fine stagione: ma un trasferimento dato quasi per certo è data in bilico adesso.

Il Milan potrebbe cambiare parecchio nel suo organico nella prossima finestra estiva del calciomercato. C’è sicuramente una base solida sulla quale puntare, però in alcuni ruoli verranno presi degli innesti. Certe scelte saranno obbligate.

Maldini Massara
Paolo Maldini e Frederic Massara (©LaPresse)

Un innesto a centrocampo sarà necessario perché Franck Kessie ha ormai firmato per il Barcellona. Se ne andrà a parametro zero dopo la scadenza del contratto. Una perdita pesante, ma Paolo Maldini e Frederic Massara stanno già lavorando su come sostituirlo al meglio. Si parla da tempo di Renato Sanches del Lille e di altri centrocampisti.

Un altro addio a parametro zero sarà, molto probabilmente, quello di Alessio Romagnoli. Non ha ancora firmato per nessuna squadra, però finora non risulta che la trattativa per il rinnovo abbia subito un’accelerata. L’offerta fatta dalla dirigenza non è aumentata e tutto fa pensare che maturerà un divorzio al termine della stagione.

Calciomercato Milan, Romagnoli verso l’addio: spunta un problema

Romagnoli attualmente percepisce uno stipendio da circa 5,5 milioni di euro netti a stagione, il Milan non poteva proporgli un rinnovo per una cifra simile. Stando a quanto trapelato, è stato messo sul tavolo un ingaggio da 2,5-2,8 milioni annui più dei bonus.

Mino Raiola ha incontrato la dirigenza rossonera nella sede di via Aldo Rossi a dicembre e poi non ci sono stati altri summit, solo contatti telefonici. La proposta non è stata accettata e nel frattempo l’agente del giocatore ne ha valutate altre provenienti da diverse squadre. Una destinazione in particolare è gradita a Romagnoli: la Lazio.

Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli, difensore in scadenza di contratto col Milan (©LaPresse)

Più fonti hanno riferito che il club capitolino ha offerto un contratto con stipendio da 3,2 milioni netti a stagione e che su questo punto le parti sarebbero d’accordo. Ma La Gazzetta dello Sport oggi conferma che l’ostacolo alla firma è rappresentato dalle commissioni richieste dall’entourage del calciatore. La trattativa rischia di arenarsi, secondo il quotidiano sportivo nazionale.

Già nei giorni scorsi era emerso questo problema nella negoziazione in atto tra Raiola e la Lazio. Senza intesa sulle commissioni, l’affare potrebbe saltare. Vero che Romagnoli gradirebbe molto vestire la maglia della squadra che ha sempre tifato, però in questo momento non c’è intesa totale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)