ML – Milan-Bologna, in 60 mila a San Siro!

Numeri importantissimi a livello di presenza dei tifosi per la prossima sfida del Milan, che si giocherà di lunedì sera a San Siro.

Il prossimo weekend di campionato non sarà importante solo perché si ripartirà dopo l’ultima sosta per le Nazionali. Ma anche per una questione legata alle tifoserie ed ai difficili tempi recenti.

tifosi milan
Tifosi Milan a San Siro (©LaPresse)

Da domani, 1 aprile 2022, si tornerà alla capienza massima negli stadi. Via libera al 100% di ingresso per i tifosi italiani, che potranno tornare a riempire senza alcuna limitazione gli spalti dei vari impianti di Serie A e non soltanto.

Un’ottima notizia anche per lo spettacolo e per le casse dei vari club, un ritorno alla normalità atteso praticamente due anni, da quando la prima pandemia da Coronavirus bloccò il mondo intero. Ed ovviamente il mondo del calcio fu tra i primissimi a risentirne.

Record stagionale a San Siro, anche di lunedì

Già lunedì sera, in vista di Milan-Bologna, si avrà un forte riscontro a San Siro. Come fa sapere il club rossonero, sono stati già venduti circa 60 mila tagliandi per assistere al posticipo della 31.a giornata di campionato.

Numeri da record, ovviamente aiutati dalla riapertura degli stadi al 100%. Ma ciò conferma quanto il pubblico milanista sia sempre più attaccato e vicino alla squadra di Stefano Pioli, in particolare in un momento delicato della stagione in corso.

Nonostante si giochi di lunedì sera, in piena giornata feriale e settimanale, i tifosi non lasceranno solo il proprio Milan. Anzi, spingeranno Ibrahimovic e compagni verso una vittoria che potrebbe essere fondamentale. Infatti 24 ore prima andrà in scena il big match Juventus-Inter, tra due rivali per il titolo. Uno scontro diretto che potrebbe spalancare al Milan le porte verso il rush finale.

Atmosfera infuocata dunque al ‘Meazza‘, per accompagnare il Milan verso la vittoria. Il ritorno della capienza massima potrebbe così essere un aiuto in più alla formazione di Pioli nelle prossime settimane.