Bufera sull’obiettivo del Milan: “In certe gare è inesistente”

L’attaccante, accostato spesso al Milan per la prossima sessione di mercato, è stato letteralmente rimproverato da chi lo conosce bene.

Ormai è chiaro come il Milan sia alla ricerca di un nuovo centravanti in vista della prossima stagione. Non che il club sia poco soddisfatto delle prove di Ibrahimovic e Giroud in tale ruolo, ma l’età anagrafica comincia a farsi sentire.

Torino
Il Torino festeggia (©LaPresse)

Stefano Pioli vorrebbe inserire un attaccante più giovane e con l’ambizione di diventare, in un futuro prossimo, il nuovo centravanti titolare della formazione rossonera. Tutti gli indizi viaggiano verso Divock Origi, belga in scadenza con il Liverpool che pare ormai prossimo all’accordo con il Milan.

Ma resta in piedi, secondo gli esperti di mercato, anche un’altra pista per l’attacco. Anche questa a parametro zero, visto che il centravanti in questione ha deciso da tempo di lasciare il suo club, nonostante l’affetto della gente nei suoi confronti.

Juric durissimo con il suo capitano: in Nazionale non è pervenuto

Il giocatore ancora seguito dal Milan sarebbe Andrea Belotti. Numero 9 e capitano del Torino, sempre più vicino alla fine del suo contratto e della sua avventura, comunque molto apprezzata, in maglia granata.

Il ragazzo bergamasco, classe 1993, non sta vivendo però un’annata dignitosa. Prima gli infortuni muscolari, poi la carenza di gol. Ora arrivano anche i rimbrotti di Ivan Juric, suo tecnico, personaggio che notoriamente utilizza bastone e carota con i propri calciatori.

belotti juric
Belotti e mister Juric (©LaPresse)

In conferenza stampa, il tecnico croato si è espresso senza peli sulla lingua su Belotti, rimproverando il capitano di non essere né continuo né concentrato in troppi momenti della stagione: “Il Gallo l’ho sempre apprezzato ed elogiato, è un esempio di professionalità. In casa fa ottime gare, mentre in trasferta troppo spesso è inesistente. In certe partite non si vede proprio, mi aspetto molto di più da lui. Deve giocare con grinta anche fuori casa. In Nazionale non si è neanche visto, è stata una forte delusione”.

Juric in questo modo pungola Belotti sui suoi difetti, che lo accompagnano da inizio carriera. Il 28enne è un centravanti con potenzialità enormi, ma troppo spesso è vittima dei suoi chiari di luna, di appannamenti evidenti e di un carattere fin troppo indefinibile in campo.

Il Milan si tirerà fuori dalla corsa al ‘Gallo’ dopo certe dichiarazioni? Di certo Maldini e Massara faranno tutte le valutazioni del caso, ma a bocce ferme prendere un attaccante come Belotti a costo zero potrebbe rappresentare un vero e proprio affare. A prescindere dalle ultime prestazioni.