Scamacca o Berardi: “La giusta scelta del Milan”

Il Milan guarda in casa Sassuolo. A breve dovrebbe tenersi un incontro tra i due club: si parlerà inevitabilmente sia di Domenico Berardi che Gianluca Scamacca.  Ecco chi è il prescelto dei due

Nel consueto appuntamento mattutino, sul proprio canale YouTube, Carlo Pellegatti ha parlato anche di calciomercato. Lo ha fatto soffermandosi sul duo del Sassuolo, Domenico Berardi e Gianluca Scamacca. I due calciatori stanno facendo tanto bene con la maglia neroverde del club e sono pronti a spiccare il volo.

L’esterno d’attacco lo farà con qualche anno di ritardo, sulla tabella di marcia, ma cambierà certamente maglia in estate. Dovrebbe farlo anche il centravanti italiano, che piace davvero a tutti.

Anche il Milan è sulle tracce dei due calciatori. Pensare, però, che possa decidere di spendere per entrambi appare alquanto complicato. Sarebbe troppo onerosa la spesa.

Ad oggi, tutto lascia pensare, che Paolo Maldini e Frederic Massara stiano pensando più a Berardi. Ne è convinto anche Pellegatti.

La scelta

E’ evidente che tutto può concretizzarsi solo al giusto prezzo: “Scamacca o Berardi? E’ una domanda filosofica – afferma il giornalista – Partiamo dal fatto che arriva Botman, sui 25 milioni, per rafforzare la difesa. Poi c’è Origi a parametro zero, con cui hai sistemato l’attacco, che va ad aggiungersi a Giroud e Ibra. Se il Milan andasse su Scamacca non potrebbe prendere Berardi perché l’esborso sarebbe troppo oneroso.

Ecco perché dopo aver preso Origi e Botman, io spero in Berardi. Il calciatore potrebbe aver raggiunto un accordo con Carnevali affinché venga accettata da parte del Sassuolo un’offerta congrua, senza che la si faccia scappare, sui 20 milioni di euro più bonus.

Renato Sanches, Botman e Berardi insieme non li vedo a livello di esborsi. Ma non mi fascio la testa se va via Kessie e se non arriva il portoghese perché avrai cinque centrocampisti con gli arrivi di Pobega e Adli, poi magari prendi un profilo giovane. A me interessa prendere Berardi”.