Gilardino consiglia: “Milan, prendi il centravanti! Sarà il ‘crack’ del futuro”

Le parole dell’ex milanista Alberto Gilardino, che alla Gazzetta ha parlato del Milan di oggi e di quelli che dovrebbero essere i colpi futuri.

Tra i diversi doppi ex di Milan-Bologna, gara programmata per domani sera a San Siro, spunta un vecchio centravanti che ha fatto le fortune di molte sue squadre.

gilardino
Alberto Gilardino (©LaPresse)

Si tratta di Alberto Gilardino, ex prima punta campione del Mondo nel 2006 con la Nazionale italiana. Nel Milan ha giocato tra il 2005 ed il 2008, segnando 44 reti ufficiali e soffrendo un po’ della concorrenza in attacco dei vari Inzaghi, Pato e Ronaldo. Nel Bologna ha invece disputato una brillante stagione in prestito. Nel 2012-2013 Gila ha lasciato ottimi ricordi al Dall’Ara con ben 13 reti in campionato.

Oggi la Gazzetta dello Sport ha intervistato l’ex azzurro, oggi allenatore. Tra i discorsi centrali anche il futuro del Milan e la lotta per lo Scudetto in corso.

I due gioielli del Sassuolo ideali per il Milan del futuro

Gilardino si è espresso così sulla corsa al titolo: “Sarà una lotta fino alla fine, che coinvolgerà le prime quattro. Vincerà chi ha più sangue freddo. Il Milan però ha un calendario più agevole sulla carta. Con il Bologna sarà un tassello importante, soprattutto perché qualcuno dietro può perdere punti. I rossoneri meritano la vetta, hanno identità e consapevolezza. Senza Mihajlovic in panchina, però, gli avversari avranno stimoli importanti: vorranno regalargli un po’ di felicità”.

Da esperto di gol e fase offensiva, Gilardino ha dato un consiglio al Milan per le scelte future in attacco: “Chi prenderei? Dico Scamacca. E farei un pensierino su Berardi. Sarebbe importante per rilanciare la Nazionale, dove Immobile non riesce ad esprimersi come vorrebbe”.

Dunque una doppia pista proveniente da Sassuolo. Nomi che effettivamente il Milan sta valutando e sondando, come conferma in qualche modo Gilardino. Il profilo di Scamacca piace a molti, anche se ad oggi i rossoneri sembrano orientati più ad ingaggiare un usato sicuro come Divock Origi, classe ’95 che arriverebbe a parametro zero dopo la fine della stagione con il Liverpool.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)