Ibrahimovic, un mese per decidere | Programmato l’incontro col Milan

Ecco quando Zlatan Ibrahimovic prenderà la decisione sul suo destino. L’attaccante svedese è ancora in dubbio se continuare o meno.

La speranza di molti tifosi è di vederlo tornare ad essere decisivo in campo già da stasera, quando il ruggito di San Siro (finalmente a capienza piena) assisterà il Milan contro il Bologna.

Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©LaPresse)

Zlatan Ibrahimovic non segna in gare ufficiali con la maglia rossonera da troppo tempo. L’ultimo squillo risale a gennaio, alla trasferta di Venezia. Poi sono arrivati i problemi muscolari a complicare la sua annata, ma oggi Ibra ha voglia di tornare in cattedra da leader assoluto qual è.

Il presente è di stampo ottimistico. Ma il suo futuro professionale? All’alba dei 41 anni di età lo svedese deve prendere una decisione. Il contratto con il Milan è in scadenza a giugno ed in molti paventano la possibilità di un suo ritiro a fine stagione.

Incontro fissato a maggio. Ma dipenderà dal campionato

Secondo quanto riportato oggi dal Corriere della Sera, Ibrahimovic ha un mese di tempo per decidere. Da oggi sino alla prima metà di maggio il campione svedese dovrà forzatamente sciogliere le riserve e stabilire il proprio destino.

Il Milan, si sa, ha da tempo lasciato ampia e piena decisionalità a Ibra sul suo contratto. Dunque tutto dipende dal numero 11, che dovrà capire se si sente ancora in grado di portare avanti la sua avventura da over 40 in Serie A, oppure prendere altre strade. Ovvero chiudere la carriera altrove (meno probabile) oppure appendere gli scarpini dorati al chiodo.

Le ultime dichiarazioni di Ibra fanno pensare che almeno un’altra annata intende restare al Milan e svolgere il ruolo di leader in campo. Nonostante la mancata qualificazione ai Mondiali 2022 della sua Svezia, Zlatan appare molto motivato. A meno che nuovi problemi fisici non gli facciano cambiare idea.

C’è però un altro fattore importante. Ovvero l’esito del campionato in corso: non è da escludere che Ibrahimovic, in caso di vittoria dello Scudetto 2021-2022 con il Milan, possa lasciare da trionfatore, avendo raggiunto l’ultimo obiettivo della carriera. Ovvero tornare campione d’Italia ad undici anni di distanza dall’ultima volta. La sua missione rossonera, ricominciata nel gennaio 2020, era proprio quella di riportare in alto il Diavolo. In caso di obiettivo raggiunto potrebbe dire addio lasciando dietro di sé un alone di epicità e meraviglia.