Milan-Real Madrid, asse di mercato: “Maldini vuole Asensio”. E su Brahim Diaz…

L’esperto di mercato Matteo Moretto ha fatto il punto sulle ultime voci di mercato che riguardano Marco Asensio e Brahim Diaz.

Giorni assolutamente movimentati per il Milan, sia per quanto concerne il campo che il mercato. I tifosi sono stati travolti dall’ultimo pareggio casalingo dei rossoneri contro il Bologna, ma allo stesso tempo anche dalle recenti voci di mercato che stanno facendo sognare.

Marco Asensio
Marco Asensio (©LaPresse)

Gli ultimi due nomi accostati al Diavolo sono quelli di Marco Asensio e Paulo Dybala. Due giocatori dallo stupefacente potenziale, e che i tifosi bramano fortemente. Per quanto riguarda lo spagnolo, però, sono arrivate maggiori conferme. Pare che Paolo Maldini abbia cominciato a fare sul serio per l’esterno del Real Madrid, e c’è già chi fantastica sulla formazione di Pioli del prossimo anno.

A dare le ultime novità sulla possibilità di trattativa tra il Milan e i blancos per Asensio le ha fornite Matteo Moretto, uno dei più quotati esperti di mercato. Il giornalista ha parlato ai microfoni di Radio Rossenera, fornendo una panoramica generale e chiara su come stanno davvero le cose. Le sue parole di seguito:

“I tifosi del Real Madrid non lo stanno apprezzando. È vero che Ancelotti lo ha spesso messo da titolare ma il ragazzo effettivamente non è mai stato all’altezza. Ha fatto solo due partite in Liga giocando 90 minuti. A 26 anni, con un contratto in scadenza nel 2023 è obbligato a fare delle valutazioni sul suo futuro, se vuole essere protagonista in un club come il Milan. Ha l’esempio di Theo Hernandez sotto gli occhi, e non escludo che Theo qualche consiglio gliel’abbia già dato. Brahim compreso. Sarà una decisione del giocatore. È un Asensio spento rispetto agli altri anni, proprio perchè non è più protagonista”.

Asensio, confermati i contatti di Maldini con gli agenti

Matteo Moretto ha svelato quella che attualmente è l’unica verità sulle voci che accostano il fantasista al Milan, ovvero che Maldini ha cominciato a fare dei seri sondaggi:

“La cosa super certa è che Paolo Maldini si sia messo in contatto con gli agenti di Marco. Più di una volta, e sta provando a portare avanti questa trattativa. Quindi il giocatore sa perfettamente di questo interesse del Milan. Poi se vogliamo andare oltre, oggi è ancora presto. Non mi risultano contatti tra club in questo momento. Essendo un giocatore molto forte avrà la possibilità di scegliere tra tanti progetti. Uno è quello del Milan, una squadra che si sta rimettendo in gioco che ha giocato e rigiocherà la Champions League”.

Moretto ha rincarato la dose, premendo sul fattore Theo Hernandez, che potrebbe essere decisivo per la riuscita dell’affare: “Maldini sta facendo leva proprio sul caso Theo Hernandez, con il quale ci sono diverse analogie. Al giocatore è stato mostrato l’intero progetto. Adesso starà a lui scegliere. Io credo che la cosa vera è che Marco Asensio sia un obiettivo prioritario”.

Milan, la situazione di Brahim Diaz

Mettendo da parte il discorso Asensio, è importante capire cosa potrà accadere tra il Milan e il Real Madrid per quanto riguarda Brahim Diaz. Negli scorsi giorni, soprattutto dalla Spagna, è giunta voce che il folletto potrebbe far ritorno a Madrid con un anno d’anticipo, e quindi già il prossimo giugno.

Brahim Diaz
Brahim Diaz (©LaPresse)

Matteo Moretto a Radio Rossonera ha fatto chiarezza sulla questione:

“È vero che c’è un patto tra club per Brahim Diaz, un patto non scritto. C’è un prestito secco, che può essere rinnovato per un’altra stagione. Un accordo tra gentiluomini. Il Real Madrid non ha tra le priorità assoluta il ritorno del giocatore. Credo che al 99% Brahim continui al Milan”.