Milan, vertice col Sassuolo: “L’attaccate è il preferito”

Arrivano novità in merito ai due attaccanti del Sassuolo: ecco quale sarebbe la scelta da parte del Milan su Scamacca e Berardi

C’è tanto calciomercato in questi giorni sulle pagine dei giornali, dedicate al Milan. I rossoneri hanno una partita importante da giocare domenica sera: gli uomini di Stefano Pioli hanno da difendere il primo posto in classifica da Napoli e Inter, che sono alle calcagna.

Scamacca e Berardi
Scamacca e Berardi (©LaPresse)

Sugli azzurri, il Diavolo ha un solo punto di vantaggio, quattro sui nerazzurri, che hanno da recuperare un match contro il Bologna. Proprio i rossoblu hanno fermato Tonali e compagni, che hanno dimostrato, ancora una volta, delle difficoltà nell’andare a segno.

Non è un caso che in questi giorni si stia parlando soprattutto di rafforzare la trequarti oltre che l’attacco. I nomi internazionali sono quelli noti di Origi, per il quale si è davvero vicini a chiudere, e Asensio. Il talento classe 1996 del Real Madrid è il nome delle ultime ore, con le notizie, provenienti da Spagna e Italia che si stanno susseguendo di minuto in minuto.

Il punto sulla pista italiana

Ma c’è anche una pista italiana da seguire, quella che porta a Domenico e Gianluca Scamacca. A parlarne – ancora una volta – è Carlo Laudisa. Il noto giornalista de La Gazzetta dello Sport – intervenuto sul canale YouTube di Carlo Pellegatti si è così espresso: “Il Milan sicuramente in questi giorni avrà delle novità sull’attaccante. La prossima settimana ci sarà un vertice con il Sassuolo, in evidenza ci saranno i nomi di Scamacca e Berardi, che sono alternative. Vi spiego perché… il centravanti è sicuramente il preferito, ha l’età giusta ed è il talento italiano di maggior prospettiva in questo ruolo. Il Milan prova ad anticipare la concorrenza di Inter e Napoli. Punta a fare un’offerta intelligente, più bassa di quanto vuole il Sassuolo ma sicuramente con dei pagamenti che possono soddisfare le esigenze dl club emiliano. Origi? Il primo della classe è Scamacca, il belga, con il quale hanno avviato un discorso, è l’alternativa. A questo punto entra in gioco Berardi, che rappresenta il piano B con Origi, qualora non dovesse andare in porto Scamacca”.