Maldini cambia volto alla trequarti: tra conferme, acquisti e addii

La trequarti può cambiare volto. Tanti i calciatori in dubbio. L’unico certo appare essere Rafael Leao. Ecco la situazione: tra entrate e uscite

Destini incrociati. Nelle ultime ore, parlando di calciomercato del Milan, le attenzioni sono puntate sulla trequarti. Il club rossonero ha individuato il problema maggiore della squadra di Stefano Pioli.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Il Diavolo fa enorme fatica – soprattutto nell’ultimo periodo – ad andare a segno con i suoi calciatori, che si muovono dietro la punta centrale. Dando uno sguardo veloce, ci accordiamo subito che gli unici in doppia cifra sono Rafael Leao e Olivier Giroud, che hanno raggiunto gli undici gol stagionali. Poi troviamo Zlatan Ibrahmovic, a quota otto in Serie A, come i suoi compagni. Dopo c’è davvero il vuoto.

E’ evidente che in estate Maldini e Massara si muoveranno per aggiungere qualità al reparto. Nelle ultime ore, il nome caldo per il mercato del Milan appare essere quello di Marco Asensio.

Lo spagnolo ha voglia di cambiare aria e di ritagliarsi un ruolo da protagonista in una squadra più che competitiva. E’ evidente che i rossoneri possono essere davvero un’opportunità ma chiaramente alle giuste cifre. Il Milan potrebbe anche spingere fino ai cinque milioni di euro netti a stagione, usufruendo del Decreto Crescita.

Maldini sta lavorando in prima persona per capire se l’affare può davvero andare in porto. E’ il prescelto del Direttore Tecnico, che vuole regalare un colpo ai suoi tifosi per farli sognare ancora di più. E’ vivo l’interesse anche per Domenico Berardi ma il Milan non vuole spingersi oltre i 15/20 cifra ben lontana dalle richieste del Sassuolo che ne vorrebbe 30.

Dubbi sulla trequarti

La situazione va dunque monitorata. E’ evidente che l’acquisto di nuovi trequartisti/esterni cambieranno il futuro di alcuni elementi. Ad oggi nonostante le tanti voci, Brahim Diaz appare destinato a rimanere, almeno un’altra stagione. Chiaramente sarà determinante il volere del calciatore, che se decidesse di far ritorno alla base, verrebbe lasciato libero.

Ante Rebic è chiamato, invece, a riprendersi il Milan in questo finale di stagione. Al termine del campionato si vedrà se metterlo sul mercato o meno. Il croato, che pesa a bilancio davvero poco, può rappresentare un’ottima plusvalenza.

Lo stesso discorso vale per Saelemaekers ma la sensazione è che Pioli abbia ancora voglia di puntare su di lui. Dovrà convincere e riprendersi il posto, che nelle ultime partite è stato di Messias. Il brasiliano era davvero vicino al riscatto, ora le cose sono nuovamente cambiate. Il finale di stagione sarà davvero decisivo per l’esterno. Se non dovesse convincere, l’addio sarebbe certo, tranne che il Crotone non conceda un importante sconto. Chissà che alla fine i colpi sulla trequarti non siano più di uno.

Una trequarti che chiaramente avrà i volti nuovi di Pobega e Adli, che all’occorrenza – un po’ come fa Kessie – potranno giocare dietro la punta. La speranza, però, è che alla fine quel ruolo possa essere interpretato anche da Renato Sanches