Colpo di scena: offerto l’esterno al Milan. Ma Maldini tentenna

Novità di mercato davvero interessante in vista della prossima sessione estiva. Maldini non sembra convinto dell’affare in attacco.

I piani di mercato del Milan in vista della prossima stagione appaiono piuttosto chiari. I rossoneri devono e vogliono rinforzare quasi tutti i reparti per presentarsi nel 2022-2023 come una delle favorite al titolo.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Oltre ad un difensore centrale, un mediano per sostituire Kessie ed un attaccante centrale, il Milan potrebbe variare qualcosa anche sulle corsie laterali. In particolare a destra, dove l’apporto di Saelemaekers e Messias ha deluso a tratti il tecnico Stefano Pioli.

E proprio di un pupillo di Pioli si è parlato di recente, un ritorno di fiamma che clamorosamente può prendere piede. Si tratta di un esterno d’attacco di piede mancino che potrebbe teoricamente fare le fortune della fase offensiva milanista.

Il dirigente lo sta offrendo, ma c’è freddezza

È il caso di Domenico Berardi, ala e capitano del Sassuolo, titolare della Nazionale italiana e miglior marcatore stagionale della sua squadra, con cui milita ormai da una vita come una bandiera assoluta.

Il Milan lo ha seguito spesso in passato, frenato però dalle esose richieste dei dirigenti neroverdi. Ma secondo quanto riportato dal cronista Nicolò Schira, il Sassuolo sarebbe entrato nell’ordine di idee di cedere Berardi. Pare infatti che l’a.d. Giovanni Carnevali, così come gli agenti dell’esterno, lo stiano proponendo alle big italiane.

Un’occasione più unica che rara? Sembra di no. Perché sia il Milan che la Juventus, società con cui Carnevali ha già parlato del futuro di Berardi, hanno risposto a tale proposta con grande freddezza. In particolare Paolo Maldini avrebbe tentennato all’idea di investire sul numero 25 del Sassuolo.

 

Sembra un paradosso, visto che l’esterno mancino piace da matti a Pioli. Ma il Milan deve anche ragionare sui termini economici e sulle eventuali spese. Maldini avrebbe valutato come poco conveniente tale affare, visto che il Sassuolo continua a chiedere non meno di 35-40 milioni di euro per il suo capitano.

Valutazione troppo alta per il Milan, che al momento vuole investire su altre priorità, come in difesa ed a centrocampo. Lo stesso dicasi per la Juventus: il d.s. Cherubini ha rispedito al mittente la proposta del Sassuolo, facendo intendere che a certe cifre sarebbe impossibile sedersi a trattare per il cartellino di Berardi.

Dunque, se Carnevali non abbasserà le pretese per il classe ’94, Berardi rischia di restare ancora nel club emiliano. Diventando di fatto una delle ultimissime bandiere del nostro calcio.