Forbes – I patron più ricchi d’Italia: Berlusconi al top, la posizione di Singer

La classifica secondo Forbes dei proprietari di squadre di calcio più ricchi. In Italia ancora oggi c’è Silvio Berlusconi in testa.

Non sempre le finanze e le ricchezze di un singolo individuo si riversano nel calcio con strategie ultra-milionarie. Tante le valutazioni che un magnate deve fare, tra bilanci, Fair Play Finanziario e ricapitalizzazioni varie.

berlusconi
Berlusconi a Monza (©LaPresse)

Va letta in tal senso la classifica stilata dal magazine finanziario Forbes sui patron più ricchi del mondo del calcio internazionale. Basti pensare che l’investitore dalle maggiori potenzialità al mondo è attualmente Carlos Slim, magnate messicano che detiene le quote di maggioranza del Real Oviedo. Certamente non un club d’élite per quanto riguarda il calcio europeo.

Interessante la classifica dei proprietari italiani. O quanto meno di coloro che hanno investito nel nostro calcio. A sorpresa in testa vi sono i fratelli cino-indonesiani Hartono, che hanno acquisito il Como da qualche anno.

La proprietà del Milan è quarta in Serie A per beni e proventi

Se si parla però di italiani puri, al top c’è sempre Silvio Berlusconi. L’ex patron del Milan è ripartito dal Monza, con un progetto ambizioso e ricco di investimenti importanti, affiancato dal braccio destro storico Adriano Galliani.

Un patrimonio di 7,1 miliardi di dollari per Berlusconi, che dunque rimane il manager italiano più ricco al mondo per quanto riguarda tale sport. Nella classifica generale il ‘Cavaliere’ arriva prima persino di magnati di livello mondiale, come il russo Roman Abramovich del Chelsea o il singaporiano Perer Lim del Valencia.

Ed in Serie A? Rocco Commisso, l’italo-americano patron della Fiorentina, è l’uomo più facoltoso con 6,6 miliardi di patrimonio. Seguono altri statunitensi: Joey Saputo del Bologna (6,1 miliardi), Dan Friedkin della Roma (4,8) e finalmente la proprietà Elliott Management che gestisce il Milan dal 2018.

La famiglia Singer vanta un patrimonio stimato per 4,3 miliardi di dollari e si piazza al quarto posto tra i patron più ricchi del massimo campionato italiano. In posizione più favorevole rispetto alla famiglia Zhang che gestisce l’Inter o gli Agnelli per la Juventus.