Milan, l’allenatore conferma: “Tornerà in rossonero, poi…”

Il tecnico ha parlato del calciatore in prestito dai rossoneri in conferenza stampa, spiegando la situazione

Stefano Pioli ha affermato che è presto per iniziare a pensare alla prossima stagione, perché c’è da concentrarsi su questo entusiasmante finale di campionato. Il tecnico emiliano ha ragione, ma questo vale per lui e non per la dirigenza rossonera, che invece deve iniziare a ragionare sul futuro.

La dirigenza del Milan
La dirigenza del Milan (©LaPresse)

Maldini e Massara stanno infatti lavorando già tempo alla versione del Milan 2022/23, cercando di andare a sostituire nel modo milgiore i partenti e di costruire un organico ancora più forte rispetto a quello attuale. Le questioni da prendere in esame sono tantissime, dalle operazioni in entrata, passando per i rinnovi e i riscatti, ma non soltanto. Da valutare ci saranno anche i giocatori di ritorno dai prestiti nelle varie squadre.

Il club di via Aldo Rossi deve tenere in conto che alcuni elementi possono rivelarsi delle risorse importanti da affidare a Stefano Pioli, che magari li valuterà nel prossimo ritiro estivo, prima di prendere una decisione definitiva. Una di queste situazioni, forse la più interessante, riguarda un giovane centrocampista che ha fatto molto bene nella stagione corrente.

Juric elogia Pobega e parla del suo futuro

I rossoneri lo affronteranno tra l’altro proprio domani, perché parliamo di Tommaso Pobega e in programma c’è Torino-Milan. In mattinata Tuttosport ha parlato di alcuni discorsi formali intrattenuti con il presidente granata, Urbano Cairo, il quale potrebbe anche accettarlo come parziale contropartita in un’eventuale operazione Bremer-Milan. Oggi tra l’altro in conferenza stampa Stefano Pioli ha definito il brasiliano uno dei migliori difensori del campionato italiano.

Sulla questione ha parlato anche Ivan Juric, sempre nella conferenza stampa di vigilia di questo match. Queste le dichiarazioni del tecnico sul centrocampista: “Pobega ci ha dato tanto, anche se fermato da qualche problemino. Mi piace lavorare con lui, ha tanta voglia di migliorarsi anche se tecnicamente deve fare passi in avanti”.

L’allenatore croato ha spiegato che il giocatore deve crescere sotto diversi aspetti ma ha fatto capire che gradirebbe la sua permanenza anche il prossimo anno: “Tornerà al Milan, poi si vedrà” – ha concluso. Pobega ha collezionato 26 presenze e 4 gol in questo campionato, anche se nella seconda parte ha giocato meno a causa di qualche acciacco fisico. La situazione è ancora tutta da decidere e i due club ne stanno parlando.