Singo su Theo Hernandez, era rigore: Marelli conferma a DAZN

In Torino-Milan manca un calcio di rigore per fallo di Singo su Theo Hernandez: l’ex arbitro Marelli ha pochi dubbi.

Il Milan non ha messo in campo una grande prestazione a Torino e il pareggio finale è un risultato che rispecchia abbastanza la partita. La squadra di casa ha creato un po’ di più, ma va detto che i rossoneri possono recriminare per un penalty non assegnato.

Theo Hernandez
Theo Hernandez (©Ansa Foto)

Al minuto 58 c’è un intervento falloso di Wilfried Singo su Theo Hernandez in area granata. L’arbitro Daniele Doveri lo considera un spalla contro spalla e non fischia rigore, ma le immagini mostrano in modo evidente che il giocatore ivoriano colpisce col braccio la schiena dell’ex Real Madrid, che di conseguenza finisce a terra.

Luca Marelli, ex arbitro, in un intervento a DAZN ha spiegato che probabilmente sarebbe stato corretto assegnare il penalty: “È un intervento molto rischioso da parte di Singo. Non è da VAR, perché Doveri era in controllo della situazione e dunque in questi casi la valutazione è dell’arbitro. Sappiamo che spalla contro spalla è regolare, ma questo è spalla contro schiena e non è regolare. C’è la spinta evidente di Singo. Per quanto mi riguarda, questo è più calcio di rigore che intervento regolare”.

Marelli spiega che, invece, non c’era rigore su Alexis Saelemaekers nel primo tempo: “Saelemaekers accentua la caduta su un contrasto leggero. Appena ha sentito il contatto, si è lasciato andare in avanti. Gli arbitri non stanno fischiando più questi interventi, non a caso i rigori sono calati di circa 50 rispetto allo scorso anno”.