Milan, nessuna sorpresa: affare chiuso e annuncio imminente

Ormai manca solo la firma: Milan e il calciatore hanno raggiunto un accordo per il primo colpo dell’estate. Fumata bianca in arrivo

Nessuna sorpresa, il Milan è pronto a mettere le mani sull’attaccante. Accordo a 3,5 milioni di euro netti per tre anni.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Divock Origi sarà un nuovo giocatore del Milan. Ve lo stiamo raccontando ormai da giorni: i rossoneri hanno deciso di affondare il colpo sull’attaccante belga, che al termine della stagione lascerà il Liverpool.

Sono arrivate ulteriori conferme di un affare, ormai davvero chiuso. Secondo quanto riportato da Sportmediaset, il Milan e l’entourage del calciatore hanno trovato l’accordo sulla base di 3,5 milioni di euro netti a stagione per tre anni con un’opzione per un quarto anno. Le parti, dunque, come era prevedibile, si sono venute in contro: l’offerta sul tavolo da parte del club rossonero era di tre milioni, quattro la richiesta del belga.

Nuovo attacco

L’attacco del Milan è dunque pronto a ripartire da Origi. Ora mancano solo le firme per un affare mai in discussione.

Il calciatore, che non rinnoverà il contratto con il Liverpool, è dunque pronto a ripartire dal club rossonero. Si giocherà il posto con Olivier Giroud. Il francese non ha alcuna intenzione di abdicare: dopo essersi buttato alle spalle i problemi fisici, che lo hanno condizionato per tutto l’inizio di stagione, ha iniziato a segnare gol pesanti e non vuole di certo fermarsi. Ci sarà da capire, invece, chi sarà il terzo attaccante che completerà il reparto offensivo a disposizione di Stefano Pioli.

Difficile che si decida di puntare su Marko Lazetic, destinato a trasferirsi in prestito, per giocare con continuità. Tutto chiaramente girerà attorno alla scelta di Zlatan Ibrahimović.

Lo svedese non ha ancora deciso cosa fare da ‘grande’. Il suo futuro è davvero appeso ad un filo: oggi le possibilità di un ritiro sono sempre più alte dopo il nuovo stop. Il finale di stagione darà le ultime risposte: il contratto – a cifre dimezzate – è pronto ma serve la firma di Zlatan.