Ancelotti: “Modric lo paragono a Maldini. Sono leggende del calcio”

Cruciale dichiarazione di Carletto Ancelotti, che ha paragonato un suo giocatore al Real Madrid ad una grande bandiera rossonera…

Carlo Ancelotti avrà sempre nel cuore i colori rossoneri. Lo ha dimostrato in più occasioni, sia con i gesti che con le parole. Quello che ha fatto e vinto alla guida del Milan oggi è storia, una favola bellissima che i tifosi rossoneri, giovani e meno giovani, ricorderanno sempre con passione ed emozione.

Maldini, Ancelotti e Modric
Maldini, Ancelotti e Modric (©LaPresse)

L’apice della sua carriera è arrivato in due diverse panchine. In quella rossonera, e in quella del Real Madrid. Anche con i blancos, Carlo Ancelotti ha conquistato ogni trofeo possibile, portando il club spagnolo sul tetto del mondo.

Il tutto è stato possibile grazie anche ai giocatori che il tecnico ha avuto a disposizione. Ancelotti ha avuto il grande merito di plasmare al meglio i calciatori a disposizione secondo i proprio valori e le proprie idee. E allo stesso modo, l’allenatore ha avuto la fortuna di guidare ragazzi dalla grande disponibilità e dalle notevoli virtù.

Proprio oggi, Ancelotti ha messo a paragone due dei giocatori più forti che lui abbia mai allenato. Luka Modric e Paolo Maldini. Grandi parole di stima quelle del tecnico per il centrocampista del Real Madrid e per il difensore assai probabilmente più forte della storia del Milan e del mondo.

Queste le parole di Carlo Ancelotti in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Siviglia:

Modric terminerà qui al Real Madrid la sua carriera, l’idea di tutti qui è questa. Parliamo di un giocatore che non ha subito gravi infortuni e che tutela molto il suo fisico. Per qualità, serietà e modo di vivere il calcio potrei paragonarlo a Paolo Maldini. Sono leggende del calcio