Ritorno al Milan, Asensio e Ibrahimovic: Ancelotti infiamma i milanisti

L’intervista di Ancelotti che fa impazzire i tifosi del Milan in questo lunedì di Pasquetta. Ha parlato anche di un ritorno in rossonero!

Intervistato da Rai Radio 1, Carlo Ancelotti ha rilasciato una interessante intervista dove ha toccato temi molto importanti, a partire dal possibile ritorno al Milan.

Ancelotti Maldini
Carlo Ancelotti e Paolo Maldini (©LaPresse)

Ecco le dichiarazioni dell’attuale tecnico del Real Madrid sul ritorno: “Ne parlerò quando chiuderò con il Real Madrid. Se questo accadrà fra 20 anni, andrò in pensione e non al Milan. I rossoneri sono una delle poche squadre che tengo nel cuore perché mi ha cresciuto. Non come giocatore ma come allenatore“. E sul ruolo di consigliere: “C’è già Maldini, sta facendo un lavoro strepitoso. Non ce n’è bisogno di due“.

Importanti anche le dichiarazioni dell’allenatore su Marco Asensio, uno degli obiettivi del Milan per la trequarti (ci sono già stati dei contatti con il suo agente e la dirigenza rossonera): “Ha una qualità straordinaria. In questi ultimi annio ha sofferto un infortunio al ginocchio, ha avuto un recupero abbastanza lento. Non so cosa accadrà sul futuro, sta parlando con la società per il rinnovo di contratto“. Lo spagnolo è in scadenza a giugno 2023.

Ancelotti ha risposto anche ad una domanda su Ibrahimovic e su quello che potrebbe essere il suo futuro: “Può fare ciò che vuole: ha una conoscenza del calcio e dello spogliatoio tale che può permettersi di fare qualsiasi cosa“. Sui trionfi più belli della sua carriera da allenatore: “Il campionato del Milan del 2004 è stata una bella corsa ma come dimenticare quello con il Chelsea“.