Trequarti internazionale: il Milan cambia pelle

Cercasi qualità. Con i soldi di InvestCorp, il Milan è finalmente pronto a risolvere i problemi sulla trequarti. Ecco i nomi che stuzzicano la fantasia del Diavolo. Il punto

Sarà davvero un’estate calda quella per il Milan. Il club rossonero, se dovesse passare di mano, da Elliott ad InvestCorp, sarà ovviamente tra le squadre protagoniste del calciomercato. La Gazzetta dello Sport, rilancia, ancora una volta, l’ipotesi, che il Diavolo possa ritrovarsi con ben 300 milioni di euro tra le mani, per il mercato.

Maldini, Pioli e Gazidis
Maldini, Pioli e Gazidis (©LaPresse)

Una cifra importante, che inevitabilmente sta attraendo diversi profili internazionali. Sono tanti i calciatori incuriositi dal nuovo progetto del Milan. I rossoneri hanno praticamente messo le mani su Sven Botman e Divock Origi ma i colpi saranno tanti ed importanti.

L’obiettivo principale, non è un segreto, sarà quello di rafforzare la trequarti, che in quest’ultimo periodo sta faticando più del previsto.

Servono giocatori di qualità e capaci di saltare l’uomo e la lista dei possibili colpi è davvero lunga. Sta perdendo quota Domenico Berardi, per il prezzo fissato dal Sassuolo, troppo alto per un calciatore che l’1 agosto compirà 28 anni.

La lista della spesa

Ecco che sul taccuino adesso ci sono altri nomi, altri profili più internazionali: Marco Asensio continua ad esserci. Piace tanto a Paolo Maldini, che si è mosso in prima persona per capire la fattibilità dell’operazione.

Ma La Gazzetta dello Sport, in edicola stamani, rilancia anche l’ipotesi Isco, affascinato dal progetto rossonero al pari di Sterling, ormai in rotta con Pep Guardiola.

Il profilo che forse piace di più, però, è quello di Nkunku del Lipsia. Il francese ha una valutazione molto alta sui 60 milioni di euro, ma i soldi adesso potrebbero non essere più un problema.

Nkunku ha giocato in diversi ruoli della trequarti, esterno sia a destra che a sinistra ma soprattutto al centro. In 44 partita con la maglia del Lipsia i gol segnati sono, fino a questo momento, 30. Sono 19, invece, gli assist. Numeri importantissimi, che inevitabilmente, hanno attratto diversi club. Difficile una sua permanenza in Germania, con le squadre inglesi pronte a far saltare il banco