Milan, primo regalo della nuova proprietà: colpaccio dal Manchester City!

Rumors dall’Inghilterra fanno sognare i tifosi milanisti: dalla Premier League il primo colpaccio targato Investcorp?

In prospettiva futura i tifosi del Milan fanno bene a sognare. Il club potrebbe a breve passare nelle mani del fondo Investcorp, vera e propria eminenza nel mondo della finanza internazionale.

City-Liverpool
Manchester City-Liverpool (©LaPresse)

Se l’obiettivo della proprietà Elliott Management era quello di stabilizzare e risanare i conti del Milan, puntando sui ricavi da sponsor ed una gestione contenuta dei costi, il programma del fondo del Bahrein potrebbe essere sensibilmente diverso. Gli arabi dovrebbero cercare di riportare il Milan al top del calcio europeo, investendo denaro per il mercato.

Ecco perché in questi giorni non si fa altro che parlare di nuovi obiettivi di lusso in vista della prossima stagione. Investcorp potrebbe stanziare da subito un budget di mercato eccellente, con la possibilità di alzare il tetto ingaggi ed arrivare ad obiettivi sino a questo momento poco praticabili.

Attaccante in scadenza nel 2023, ma può ancora rinnovare

Uno dei nomi che farebbero sognare in grande i tifosi del Milan arriva dall’Inghilterra. La stampa britannica, in particolare il Daily Mirror, ha accostato al club rossonero un attaccante di grande spessore, nazionale inglese, che potrebbe cambiare maglia al termine di questa stagione.

Si tratta di Raheem Sterling, attaccante polivalente e dal grande senso del gol che gioca nel Manchester City. Quello che sembrava un territorio impossibile, ovvero andare a prendere rinforzi da uno dei club più ricchi al mondo, ora per il Milan potrebbe diventare realtà grazie all’eventuale nuova proprietà.

sterling
Raheem Sterling (©Ansa Foto)

Sterling ha il contratto in scadenza a giugno 2023. Ciò faciliterebbe il suo trasferimento, anche se lo stipendio da 15 milioni di sterline spaventa non poco. Ma il Milan ci proverà, almeno secondo i rumors che arrivano dalla Gran Bretagna, puntando magari sui rapporti commerciali tra Al Ardhi (proprietario di Investcorp) e Mubadala. Ovvero il fondo sovrano degli Emirati Arabi che ha quote azionarie proprio del City.

Tutto si deciderà a fine campionato. Sterling è ben visto da Pep Guardiola e lui stesso si trova molto bene a Manchester, dunque vorrebbe puntare al rinnovo contrattuale. Ma non è detto che il City possa fare alcuni tagli in estate per far posto a nuovi innesti a cinque stelle, su tutti l’approdo di Erling Haaland dal Borussia Dortmund.

Il Milan tiene d’occhio la situazione e sogna in grande. Sterling nello schema tattico di mister Pioli potrebbe occupare qualsiasi ruolo dell’attacco: esterno offensivo, seconda punta o centravanti. Oltre a donare qualità ed esperienza internazionale alla squadra.