Primavera Milan, che batosta: sconfitta con l’ultima in classifica

Bruttissimo k.o. per i ragazzi rossoneri che non riescono a dare una sterzata al proprio campionato. Anzi, oggi una sconfitta letale.

La stagione della Primavera del Milan continua ad attraversare momenti bui e periodi di grande difficoltà. Lo dimostra il risultato di oggi, nel match valido per la 30.a giornata di campionato.

giunti
Federico Giunti (acmilan.com)

I ragazzi rossoneri erano chiamati a riscattare la pesante sconfitta con la Sampdoria, provando a chiudere il torneo in bellezza nonostante la troppa distanza dalla zona playoff. Sfida sulla carta fattibile quella con il Pescara, ultimo in classifica.

Invece è arrivata un’ennesima caduta, a dir poco roboante. La squadra di mister Federico Giunti è uscita sconfitta dalla trasferta abruzzese, con un sonoro 3-1 in favore dei delfini.

Inizio shock per il Milan che già dopo un minuto di gioco era sotto. Gol di Mehic, che denota immediatamente le difficoltà della difesa rossonera. Brava la squadra di Giunti a replicare a metà frazione con il pareggio di Foglio. Ma prima della fine del tempo ancora Mehic segnava la rete del raddoppio.

Scialba e nervosa la prova del Milan nella ripresa. L’espulsione di Nsiala sembrava complicare definitivamente la strada dei rossoneri, poi abbattuti dal terzo gol del Pescara ad opera del giovane Napoletano. Un 3-1 meritato in favore dei padroni di casa, che taglia definitivamente le gambe al Milan.

Rossoneri battuti da una squadra che fino ad oggi aveva soltanto 12 punti in classifica e tre vittorie all’attivo in 29 incontri. Un k.o. che probabilmente mette la parola fine ad una stagione deludente. I dirigenti del Settore Giovanile di Milanello faranno profonde valutazioni in vista della prossima annata, soprattutto su mister Giunti e sul suo staff.