Simone Inzaghi è contento degli arbitri: “Tra i migliori d’Europa”

Simone Inzaghi torna sulle polemiche arbitrali fatte dopo il derby di Coppa Italia. La sua risposta cela un velo di opportunismo!

L’Inter è volata in finale di Coppa Italia dopo aver battuto per 3-0 il Milan di Stefano Pioli. Dopo quel derby una pioggia di critiche si è abbattuta sulle decisioni arbitrali del fischietto Mariani, di cui ancora una volta il Milan ne è stato vittima.

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi (©LaPresse)

Ancora oggi ci si chiede come sarebbe andata quella partita, valida per la semifinale di ritorno di Coppa Italia, se quel gol non fosse stato annullato ai rossoneri. Ma a prescindere da tali pensieri, brucia ancora l’assurda decisione di Mariani.

Vista e rivista, quell’azione, sembra davvero ingiusta la scelta di non convalidare la rete che avrebbe portato al 2-1 e che quindi avrebbe riaperto i giochi. La posizione di Pierre Kalulu, in fuorigioco, non sembrava affatto attiva durante il tiro di Ismael Bennacer. Eppure, è andata così. E di certo non si possono cambiare le cose oggi.

A goderne è stata sicuramente l’Inter e il suo allenatore Simone Inzaghi, che dopo la rete ha protestato veemente per qualcosa che ancora oggi appare poco chiara. Un comportamento assurdo quello del tecnico, che ha inveito ed urlato contro Mariani fermo al monitor a riguardare le immagini.

A gol annullato, ogni animo nerazzurro si è quietato, ed oggi lo stesso allenatore è tornato a parlare omaggiando la classe arbitrale italiana. Certo, aggiungeremmo! È difficile pronunciare le stesse parole se la tua squadra ha subito ogni torto arbitrale possibile in stagione, incluso un gol di mano avversario e una rete fatta ma annullata senza un motivo.

Ovviamente, però, Inzaghi non ha nulla da recriminare alla classe arbitrale della Serie A, e quindi nella conferenza stampa pre Inter-Roma, incalzato dai giornalisti, si è così espresso sugli arbitri:

“La più grande soddisfazione è quella di aver raggiunto un’altra finale, poi penso che abbiamo una classe arbitrale tra le migliori in Europa. Da diversi anni ormai alleno in Europa tra Champions ed Europa League e posso affermare che siamo fortunati ad avere una classe arbitrale così. Io credo che nell’arco di un campionato gli episodi a favore e quelli contrari si pareggino”.