Milan a InvestCorp: arriva la firma

Trattativa in chiusura: Elliott si prepara a cedere il Milan ad InvestCorp. Questi sono i giorni della firma, prima del closing vero e proprio

Non solo giornali sportivi. La notizia legata alla trattativa Elliott-InvestCorp per la cessione del Milan trova conferme soprattutto in ambienti economici finanziari. E’ vero che i primi a lanciare l’indiscrezione sul passaggio di proprietà sono stati i giornalisti de L’Equipe ma nel giro di poche ore sono arrivate conferme autorevoli come quella di Bloomberg e Reuters.

Gol Milan
Gol Milan (©LaPresse)

In Italia sono arrivate a ruota anche il Sole24Ore, il Corriere della Sera e tutti gli altri principali quotidiani. Ormai la notizia è diventata di dominio pubblico e si aspetta solo che l’affare vada in porto. Proprio ieri, Il Sole 24 ore ha parlato della prima firma da apporre sui contratti. Il giorno sul calendario cerchiato in rosso è quello di venerdì 29 Aprile.

Le cifre non sono cambiate, con Elliott che si appresta ad incassare 1,1 miliardi di euro. In mattinata ulteriori conferme in merito a questa possibile data.

Anche Class CNBC conferma che il signing dell’operazione è davvero imminente, entro la fine del mese. È quanto si apprende da una fonte vicina al dossier (MF-DJ) – si legge su Twitter, sul profilo ufficiale di Class CNBC -. Per il closing vero e proprio, bisognerà aspettare la fine del campionato.

Piani chiari

Tempistiche, dunque, che si stanno rispettando e non che non andranno a complicare i piani del Milan. Si lascerà tranquilla la squadra, che oggi lotta per lo Scudetto. Poi sarà tempo di voltare pagina, avendo di fronte l’intera estate per lavorare come si deve sul mercato.

L’intenzione di confermare sia Paolo Maldini che Frederic Massara non ha trovato fin qui smentite. La nuova proprietà non sta pensando ad affidarsi a nuovi dirigenti. Il Direttore Tecnico e il Direttore Sportivo, d’altronde, hanno dimostrato di saper lavorare benissimo in condizioni non certo facilissime. Hanno fatto gli equilibristi per rafforzare la squadra e tenere i bilanci in ordine come richiesto dalla proprietà. Cambiare adesso non sarebbe certo il modo giusto per iniziare. Paolo Maldini è il Milan e i tifosi ripongono totale fiducia in lui.