Milan in Champions League: le squadre partecipanti alla prossima edizione

Con la vittoria ottenuta contro la Lazio, il Milan ha già ottenuto la qualificazione matematica alla prossima edizione di Champions League. Di seguito i possibili scenari con le squadre partecipanti al torneo 2022-23

Un anno fa, con la sconfitta per 3-0 subita dalla Lazio all’Olimpico, il Milan metteva a repentaglio, a cinque giornate dal termine dello scorso campionato, la qualificazione alla fase a gironi della Champions League a sette anni dall’ultima partecipazione.

Champions League sorteggio
(©LaPresse)

Dodici mesi dopo, con l’1-2 in extremis contro la Lazio, i rossoneri, ancora in piena lotta allo Scudetto, hanno già raggiunto il primo grande obiettivo stagionale a quattro turni dalla conclusione della Serie A. Un epilogo meritatissimo e senza la sofferenza dello scorso anno quando l’agognato traguardo Champions è arrivato solo all’ultima giornata con lo 0-2 alla già qualificata Atalanta.

Alla stregua di quanto sta avvenendo in Serie A dove Inter e Milan hanno già ottenuto il pass con Napoli e Juventus a un passo dalla qualificazione, anche in molti degli altri campionati europei sono già arrivati verdetti importanti. Vediamo, dunque, quali saranno (o potrebbero essere) le squadre qualfiicate alla prossima edizione di Champions tra gironi, playoff e preliminari.

La Fase a Gironi

Anche nella prossima edizione, il Milan dovrebbe avere un sorteggio imepgnativo con la collocazione in terza o quarta fascia. Le prime due, infatti, potrebbero essere occupate da compagini, da considerare ormai una presenza fissa nella competizione.

Hanno già conquistato un posto ai gironi della prossima edizione di Champions il Manchester City, il Liverpool, il Bayern Monaco, il Borussia Dortmund il Real Madrid, il Paris Saint Germain, il Porto, il Salisburgo oltre al Milan e all’Inter. Sono a un passo dal traguardo il Chelsea, l’Ajax, il Marsiglia, lo Sporting Lisbona oltre a Juventus e Napoli. 

Situazione ancora in bilico in Liga e Premier League. In Spagna, con il Real avviato alla vittoria del campionato, quattro squadre, racchiuse in sei punti, si contendono gli altri tre posti disponibili ovvero Barcellona, Siviglia, Atletico Madrid e Betis Siviglia. In Premier, invece, sarà lotta fino al termine tra Arsenal e Tottenham, distanziate di due punti. Solo la matematica tiene in corsa il Manchester United. In Bundesliga invece lotta ancora aperta tra Bayer Leverkusen, Lipsia (potrebbe andare ai gironi con la vittoria in E.League) e Friburgo.

Da verificare, in seguito, la sorte dei club russi e ucraini. Lo Zenit San Pietroburgo sarebbe infatti già a gironi senza l’esclusione. Il campionato ucraino, invece, è stato dichiarato concluso con lo Shakhtar Donetsk di De Zerbi primo avanti sulla Dinamo Kiev.

Manchester City
Manchester City (©LaPresse)

Playoff e Preliminari, le possibili qualificate

Non mancano le squadre competitive qualificate o vicine alla qualificazione per i preliminari e i playoff. In Francia si contendono il terzo e ultimo posto utile, Rennes, Monaco, Nizza e Strasburgo. In Olanda, quasi fatta per il Psv Eindhoven. Il Benfica, dopo i quarti di quest’anno, riprenderà dai preliminari come il Celtic, i Glasgow Rangers (potrebbero centrare la fase a gironi in caso di vittoria dell’Europa League) l’Olympiakos, la Dinamo Kiev (verdetto sempre sub judice come per lo Shakhtar), il Trabznospor (nuovo campione di Turchia), lo Zurigo (vincitore del campionato svizzero) lo Sturm Graz, secondo in Austria dietro il Salisburgo, il Malmoe, il Ludogorets, il Bodoe Glimt.

Non mancano i campionati ancora in bilico. In Belgio, ad esempio, la sorprendente Union Saint-Gilloise contende il titolo al Bruges (la prima classificata potrebbe andare ai gironi). In Serbia, duello punto a punto tra Partizan Belgrado e Stella Rossa (solo una andrà in Champions) cosi come in Danimarca tra Copenaghen e Midtylland (entrambe eventualmente ai playoff). In Romania, invece, sfida tra Cluj e Steaua Bucarest. In Turchia, si contendono il secondo posto Fenerbahce e Konyaspor.

Oltre a Rangers e Lipsia (vicine alla qualificazione nei prossimi campionati), attenzione alle altre due semifinaliste di Europa League ovvero Braga e Eintracht Francoforte che potrebbero centrare i gironi, vincendo la competizione come accaduto un anno fa al Villarreal.

Infine, nei primi turni preliminari al via già a giugno saranno presenti, come di consueto, squadre provenienti dai campionati minori.