Dal presidente all’Amministratore Delegato: così cambia il Milan

Il punto sul futuro del Milan: dal nuovo presidente all’Amministratore Delegato. Ecco cosa succede con Ivan Gazidis e Paolo Scaroni

Intervenuto sul canale YouTube di Carlo Pellegatti, il giornalista de Il Sole 24 Ore, Carlo Festa, ha fatto il punto sul futuro del Milan. Destino segnato per Paolo Scaroni, destinato a dire addio al club rossonero. Discorso diverso per Ivan Gazidis.

Scaroni-Gazidis
Scaroni-Gazidis (©LaPresse)

In questi giorni inoltre si è parlato della possibilità di vedere Elliott, con una quota di minoranza. Ipotesi questa da escludere secondo Festa: “Credo di no, difficilmente il fondo americano fa minoranze. InvestCorp, inoltre, è un investitore che non tiene soci in minoranza. E’ una possibilità ma davvero remota. Nell’organigramma non ci sarà Paolo Scaroni, che è diretta espressione di Elliott ma come presidente verrà inserito una persona di alto profilo espressione degli arabi”.

Gazidis si gioca le sue carte. Per quanto riguarda Maldini, Massara e Moncada, invece, non sembrano esserci dubbi: “Ci sono possibilità per la conferma di Gazidis – prosegue Festa -, anche se il fondo del Bahrain nelle aziende in cui è stato ha spesso cambiato l’Amministratore Delegato. Staremo a vedere, ad oggi quella dell’AD è un po’ un rebus”.

Anche Pellegatti ha escluso categoricamente la permanenza del fondo: “E’ sfumata la possibilità che Elliott rimanga – aggiunge il giornalista – Il fondo InvestCorp, partirà da solo con Maldini, Massara e Moncada, e un presidente emanazione del fondo del Bahrain. Si attendono le firme per domani, al massimo entro inizio della prossima settimana, e poi il closing a fine mese. InvestCorp resterà al Milan per almeno dieci anni”.