Giroud carica il Milan: “Mai mollare, vogliamo vincere lo Scudetto”

Giroud ha commentato la stagione che sta disputando la squadra e ha ribadito che l’obiettivo è conquistare lo Scudetto.

Non ci sono dubbi sul fatto che Olivier Giroud si sia ben calato nella realtà rossonera. Il suo inserimento nel Milan è stato abbastanza semplice, facilitato anche dal suo grande spessore umano. Ha legato con tutti ed è diventato un elemento importante per il gruppo.

Olivier Giroud
Olivier Giroud (Ansa Foto)

Era arrivato per essere il vice di Zlatan Ibrahimovic, ma i problemi fisici dello svedese  gli hanno permesso di giocare spesso titolare. Con i suoi 12 gol e 4 assist in 34 presenze si può dire che abbia abbattuto il tabù della maglia numero 9 milanista.

L’ex attaccante del Chelsea ha offerto un buon rendimento nel complesso. Andrebbe servito ancora meglio per permettergli di andare in rete con maggiore frequenza. Nelle ultime partite di campionato i compagni dovranno cercare di migliorare gli assist. Ci si gioca lo Scudetto ed è fondamentale fare qualcosa in più.

Giroud vuole vincere lo Scudetto con il Milan

Giroud in un’intervista ai canali ufficiali del Milan ha commentato così la recente vittoria conquistata a Roma contro la Lazio: “Abbiamo dimostrato un grande spirito di squadra. Mai mollare, sempre credere che possiamo vincere la partita. Così è ancora più bello, è un’emozione pazzesca con 10 mila tifosi rossoneri presenti all’Olimpico. Abbiamo giocato bene e abbiamo creduto nella vittoria fino alla fine. Come dico sempre, succede a chi ci crede”.

Il numero 9 rossonero ammette che c’è della pressione, però anche grande motivazione per cercare di vincere lo Scudetto: “In questo momento della stagione abbiamo un po’ più di pressione, ma la squadra è molto concentrata sull’obiettivo di vincere la prossima partita. Dobbiamo tutti sognare, mangiare, respirare questo Scudetto. Siamo lì, vogliamo vincere e non possiamo nasconderci”.

L’ex centravanti del Chelsea ribadisce che la vittoria della squadra è più importante del suo desiderio di fare gol e auspica di poter festeggiare al termine del campionato: “Se non faccio gol e lo segna un altro compagno, per me va bene. Io voglio solo che il Milan vinca, spero che questo finale di stagione sarà bellissimo e che vivremo una storia unica tutti insieme”.