Milan-Fiorentina, Pioli: “Ci abbiamo sempre creduto. Gol di Leao? Una liberazione”

Pioli al termine di Milan-Fiorentina ha parlato ai microfoni di DAZN.

Era molto attesa la partita tra Milan e Fiorentina di oggi pomeriggio a San Siro. Dopo aver battuto la Lazio a Roma e dopo la sconfitta dell’Inter a Bologna, i rossoneri erano chiamati a vincere e hanno compiuto la missione. Risultato finale 1-0, decisivo Rafael Leao.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Stefano Pioli alla fine del match ha così parlato ai microfoni di DAZN: “La squadra ha giocato, ha lottato. Siamo stati continuamente pericolosi, abbiamo subito poco. Un altro passo avanti, c’è soddisfazione. San Siro spettacolare oggi. Da martedì prepareremo la prossima gara”.

Le sensazioni alla rete segnata da Rafael Leao: “Il gol è stata una liberazione, avevamo avuto tante occasioni. Ci abbiamo sempre creduto e abbiamo giocato da squadra. Quando le partite sono così sul limite del rasoio hanno sempre della tensione. I miei giocatori sono veramente bravi, nonostante la giovane età stanno superando degli step importanti. Sappiamo soffrire”.

Si parla poi della posizione di Theo Hernandez: “Loro facevano prendere Theo da Nico Gonzalez, che è un giocatore offensivo e volevamo sorprenderlo con la profondità di Theo. Abbiamo tenuto Calabria più alto ed Hernandez più basso oggi. La squadra lavora bene senza palla, con attenzione e intensità oltre che con applicazione e comunicazione. Se siamo solidi, davanti abbiamo le qualità per essere pericolosi e concreti”.

Il Milan è una squadra che ha costruito una mentalità importante che si vede anche nei momenti difficili. Pioli commenta: “La nostra è una catena di montaggio perfetta che parte dall’alto, dal club che ha dato fiducia e ha credono in me, e io credo nei giocatori. Anche nelle difficoltà ci abbiamo sempre creduto. Tutto l’ambiente Milan funziona. I dirigenti sono spettacolari, ci sono vicini e si sostengono. I giocatori sentono se l’allenatore li stima e lo stesso vale per l’allenatore con la dirigenza. Ora siamo a +5 sull’anno scorso, era già questo un obiettivo e ora vediamo. Martedì penseremo a Verona”.

Il mister rossonero è felice del cammino che sta facendo il suo gruppo: “Stiamo vincendo le partite nel finale anche perché chi gioca meno entra con voglia e disponibilità. Così si diventa squadra e si superano le difficoltà. Il percorso ci vede in continua progressione. Questa squadra può crescere tanto ancora. Per molti è la prima volta in cui lottano per un obiettivo così importante. Dobbiamo dare il massimo fino alla fine”.

Il Milan merita più delle altre lo Scudetto? Pioli replica: “Dobbiamo dimostrare sul campo di meritare più degli altri. Chi vincerà avrà fatto qualcosa di meglio degli altri. Dobbiamo pensare a dare il massimo, a partire dalla prossima partita”.