Milan, rientro lampo ma va in panchina: le ultime

Recupero importante per il Milan in vista del match di oggi pomeriggio a San Siro. Eppure c’è chi non lo vuole subito titolare.

Servirà il miglior Milan possibile per battere la Fiorentina ed evitare brutte sorprese. Quest’oggi ci si aspetta una prova di maturità da parte della squadra rossonera, sempre in testa alla classifica.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©Ansa Foto)

I viola rappresentano un ostacolo a dir poco insidioso nella corsa al titolo, visto che la squadra di Vincenzo Italiano è in lotta per un piazzamento europeo. Oltre ad essere considerata tra le più brillante e belle da vedere di tutta la Serie A.

Buone notizie per Stefano Pioli arrivano però dall’infermeria. A Milanello sono rimasti soltanto in tre come infortunati ancora da curare: i lungodegenti Kjaer e Florenzi, che probabilmente non rientreranno prima dell’estate, e il giovane Daniel Maldini che soffre di affaticamento muscolare.

Recupero importante invece in mezzo al campo. Un calciatore considerato tra i titolari del Milan ha iniziato nelle scorse ore a lavorare in gruppo ed a mettersi a disposizione del mister.

A centrocampo non si cambia: spazio a Kessie e Tonali

Le buone novità arrivano dalle condizioni di Ismael Bennacer, centrocampista e tuttofare algerino del Milan. Un calciatore forse troppo spesso sottovalutato, ma che rappresenta un elemento importante per il gioco rossonero viste le capacità sia in fase di costruzione che in quella di interdizione.

Bennacer ha saltato la sfida con la Lazio della scorsa settimana per una brutta distorsione alla caviglia. Dopo tale infortunio in molti pensavano a diverse settimane di stop per il numero 4 del Milan, il quale invece nei giorni scorsi ha evidenziato ottimi miglioramenti dal punto di vista articolare.

bennacer
Ismael Bennacer (©LaPresse)

Come scrive oggi il Corriere dello Sport, Bennacer sarà convocato dunque per Milan-Fiorentina di oggi. L’algerino sta bene e scalpita per tornare in campo. Ma mister Pioli è molto più cauto: lo porterà certamente con sé, ma lasciandolo inizialmente in panchina. L’intenzione è quella di buttarlo nella mischia solo in caso di bisogno estremo, altrimenti non si rischierà un giocatore importante appena rientrato dall’infortunio.

Per questo motivo Pioli confermerà l’assetto visto con la Lazio all’Olimpico. Spazio a Tonali e Kessie in mediana e insisterà su Brahim Diaz come trequartista titolare nonostante il momento altalenante vissuto dallo spagnolo. Col rientro di Bennacer (pronto al 100% per Verona-Milan di domenica prossima) Pioli potrebbe spostare Kessie sulla trequarti e piazzare l’algerino regolarmente al suo posto.