Milan, Maignan è impressionante: numeri da top in Europa

Numeri e dati impressionanti per Mike Maignan. Il portiere del Milan, elogiato da Pioli, è tra i migliori in Europa al momento.

Le mani sullo Scudetto. Il Milan è riuscito a fare un passo importante in avanti verso il titolo in una domenica complicata, contro una Fiorentina ostica che ha dato del filo da torcere per 90 minuti.

Maignan
Mike Maignan (©LaPresse)

Successo di misura voluto e cercato, per il quale va ampiamente ringraziato il portiere rossonero Mike Maignan. Non troppi interventi per il francese ieri pomeriggio, ma il colpo di reni sul colpo di testa ravvicinato di Arthur Cabral ha letteralmente salvato il Diavolo, anticipando di qualche minuto la rete decisiva di Rafael Leao.

Persino Stefano Pioli a fine partita ha voluto ringraziare ed elogiare pubblicamente il proprio portiere. “Mike è stato il migliore in campo” – ha dichiarato il mister senza giri di parole. Il rendimento dell’ex Lille continua ad essere in crescendo, confermando l’investimento perfetto della scorsa estate per rimpiazzare il contestato addio di Donnarumma.

I numeri di Maignan: nessuno para quanto lui

Maignan inoltre sa come si vince. Lo scorso anno è stato la saracinesca del Lille che sorprendentemente si aggiudicò la Ligue 1, nonostante lo strapotere del PSG. In questa stagione sta provando a bissare con il Milan, in qualche modo considerato in Italia una sorta di outsider ad inizio anno.

A livello individuale parlano i numeri ed i dati. Come riferito da Sky Sport, è impressionante la percentuale di parate effettuate dal portiere rossonero. Oltre il 78,5% di interventi riusciti per Maignan, che in tutto il campionato si è esibito in almeno 22 interventi decisivi ai fini del risultato, proprio come quello di ieri su Cabral.

Inoltre, il portale esperto di numeri e statistiche Opta Sport ha ufficializzato un altro dato importante. Maignan per rendimento e media-voto rappresenta il miglior portiere del 2022 in Europa (tra i 5 migliori campionati). Da gennaio ad oggi il numero 16 del Milan ha ottenuto un punteggio di 7.14, basato su prestazioni stagionali, interventi determinanti e influenza sull’andamento delle partite.

Ad oggi non c’è più nessun tifoso rossonero che rimpiange ancora la partenza di Donnarumma verso Parigi a costo zero. Un plauso va fatto a Maldini e Massara, i due dirigenti del Milan che hanno rimpiazzato il classe ’99 nel giro di pochi giorni chiudendo per Maignan. Le parate e la grinta di “Magic Mike” è il simbolo di una squadra che si avvicina sempre più al traguardo.