Il centrocampista si sente già rossonero: “Scudetto? Tifo Milan, lì ho tanti amici”

Il calciatore sembra destinato ad essere protagonista nel Milan del futuro. E ha rilasciato dichiarazioni piuttosto significative.

In tanti osserveranno con grande interesse il rush finale per lo Scudetto 2021-2022. Il Milan è in testa e l’Inter insegue a due lunghezze, quando mancano soltanto tre giornate alla conclusione.

milanello
Torello a Milanello (©LaPresse)

C’è grande attenzione, anche perché tale risultato finale decreterà i piani futuri delle due società milanesi. In casa Milan non ci sarà uno stravolgimento dell’area tecnica, a prescindere dal primo o dal secondo posto in campionato.

I rossoneri giocheranno la Champions League ed avranno presumibilmente una nuova proprietà che non intende fare cambiamenti drastici. Addirittura alcuni colpi in entrata sembrano già programmati, ben prima della trattativa con Investcorp. Quello della prossima stagione sarà dunque un Milan ricco di risorse e dall’età media sempre molto giovane.

Il giovane tornerà al Milan. E vuole restarci

Tra i sicuri innesti della prossima estate c’è un giovane centrocampista che non rappresenterà un vero e proprio colpo di mercato. Bensì un rientro importante, dopo aver maturato esperienze di grande rilievo in prestito.

Si tratta di Tommaso Pobega, che in queste settimane disputerà le sue ultime gare ufficiali con la maglia del Torino. Poi, a fine stagione, farà automaticamente ritorno a Milanello per poi aggregarsi al gruppo di Stefano Pioli per la preparazione estiva.

Tommaso Pobega (©LaPresse)

Pobega ha intenzione di tornare al Milan per restarvi. Stop ai prestiti o alle soluzioni temporanee, il classe ’99 vuole diventare un elemento centrale della squadra rossonera e si candida come nuova risorsa a centrocampo.

Intanto, nell’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Pobega ha fatto intendere come sia molto legato ai colori rossoneri, puntando sul Milan per la vittoria dello Scudetto 2022: Non nego che sarei molto felice di un eventuale scudetto, ho tanti amici al Milan e la scorsa estate ho conosciuto anche i metodi di lavoro di Pioli, per cui gli auguro senz’altro ogni bene. Ma, lo ribadisco, la mia testa è tutta sul Toro”.

La stagione di Pobega si può spiegare con i numeri: 30 presenze in campionato condite da 4 reti e 3 assist decisivi. Inoltre nel Torino di Ivan Juric ha imparato a giocare sia da mediano puro davanti alla difesa, sia da trequartista incursore. Un jolly vero e proprio che si propone per il Milan della prossima stagione. Sarebbe forse sciocco da parte di Pioli e compagnia lasciarsi sfuggire un giovane calciatori così in ascesa, anche in odore di Nazionale maggiore.