Milan, come sta Ibrahimovic: le ultime in vista del Verona

Filtrano importanti indiscrezioni su Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese sta ancora facendo i conti con un piccolo problema fisico…

Tre gare alla fine del campionato, tre finali come spesso ribadito dagli stessi giocatori del Milan. Il Diavolo ha una chance grandissima nelle sue mani, e farsela scappare sarebbe un vero peccato. Da anni, la squadra rossonera non era più abituata a competere per certi obiettivi, ma la forza solida di un gruppo ha reso possibile l’ascesa.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©LaPresse)

Sono rimasti due i punti di vantaggio sulla rivale Inter, ma c’è chi è pronto a scommettere che alla fine saranno di nuovo i nerazzurri a portare a casa lo scudetto. Il motivo? Il calendario, sulla carta, più semplice dei nerazzurri. È vero, l’Inter avrà impegni meno complicati rispetto al Milan, con Empoli, Cagliari e Sampdoria ultime squadre da affrontare.

Il Diavolo, invece, dovrà disputare tre gare molto toste, contro tre formazioni che in questo campionato si sono dimostrate parecchio temibili. Verona, Atalanta e Sassuolo, in ordine cronologico. È altrettanto vero, però, che ormai nel calcio non c’è alcuna certezza, e anche le gare più semplici possono risultare fatidiche.

Il Milan avrà soltanto il compito di concentrare il massimo dell’attenzione su ogni singola gara, una per volta, e non pensare a condizionamenti esterni. La prossima avversaria, appunto, sarà l’Hellas Verona, una squadra che ha dimostrato ottime doti offensive in stagione. Il Diavolo, Pioli, avranno bisogno dell’apporto di ogni singolo rossonero. Tutti, compresi gli infortunati – vedi Simon Kjaer – dovranno dare alla squadra un qualcosa di fondamentale in questo finale.

Milan, decisiva la grinta di Ibra: lo svedese in campo nonostante un problema

Se c’è un giocatore che vuole dare tutto sè stesso in questo finale di stagione quello è Zlatan Ibrahimovic. L’idolo dei tanti tifosi rossoneri sa che questa potrebbe la sua ultima stagione d’attività. A quasi 41 anni si è reso conto che il suo corpo ha cominciato a fare i capricci, e che la sofferenza supererà presto l’adrenalina e la voglia di stare in campo.

Ma a tre gare dalla fine, Zlatan non vuole sentirne di fermarsi o tirarsi indietro, nonostante il suo fisico gli rechi parecchi guai. L’attaccante vuole sparare gli ultimi colpi di rimasti, e vuole farlo in nome del Milan, club che gli sta tanto a cuore e che gli ha concesso una seconda possibilità nel calcio che conta. Il sogno di Ibrahimovic è quello di vincere un ultimo trofeo prima di dire addio al calcio.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, lo svedese sarà a disposizione del suo mister e dei suoi compagni nonostante il dolore al ginocchio sinistro non lo lascia in pace da un pezzo. Lo stesso guaio fisico che non gli permette di giocare i 90’ minuti di una gara. Ma Ibra ha risposto presente e continuerà a farlo di qui alla fine della stagione.

Per la gara contro l’Hellas Verona, Zlatan sarà regolarmente convocato. L’intenzione è quella di, non soltanto aiutare la squadra, ma incidere di persona segnando magari qualche rete decisiva. Un marchio indelebile in quella che potrebbe essere l’annata dei sogni!