Milan, lo Scudetto per la gloria e per… le tasche: quanto può guadagnarci

La vittoria del titolo in Serie A potrebbe portare un incremento dei ricavi. Al Milan farebbe decisamente comodo per vari motivi.

In attesa di capire i prossimi sviluppi dal punto di vista societario, il Milan è focalizzato su un solo obiettivo: vincere lo Scudetto 2021-2022, ottenendo il massimo nelle ultime tre giornate di campionato.

Milan
Il Milan celebra la vittoria (©LaPresse)

Il duello con i rivali cittadini dell’Inter è davvero mozzafiato. Due i punti che dividono le rispettive formazioni in classifica, ma anche un calendario insidioso per entrambe. Forse il Milan ha impegni più duri, ma i rossoneri hanno dimostrato di dare il meglio quando affrontano squadre di maggior livello.

La vittoria del titolo sarebbe un risultato straordinario, soprattutto per un club che solo 2 anni e mezzo fa sembrava in piena crisi, totalmente da rifondare e con al timone uno Stefano Pioli considerato soltanto un traghettatore. Uno Scudetto clamoroso per ridare enfasi e gloria all’ambiente rossonero, ma porterebbe anche benefici dal punto di vista economico.

I possibili ricavi tra diritti TV, Champions e sponsorizzazioni

Introiti importanti e da non sottovalutare infatti arriverebbero nelle tasche del Milan se dovesse mantenere il primo posto in classifica fino al prossimo 22 maggio. Secondo la Gazzetta dello Sport si parla di una cifra calcolata tra i 10 ed i 15 milioni di euro, comunque con dati variabili.

Innanzitutto per i diritti TV in vista del prossimo anno. La prima in classifica guadagnerebbe 3 milioni di euro in più rispetto all’inseguitrice (17,6 milioni anziché 14,7). Un paio di milioni in più anche per i diritti di riproduzione televisiva della Champions League 2022-2023.

La vittoria dello Scudetto consentirà automaticamente la partecipazione alla Supercoppa Italiana 2022. Tale presenza porterà nelle casse degli ‘scudettati’ almeno 3 milioni di euro. Ulteriori cifre (tra i 2 ed i 5 milioni) dovrebbero arrivare come bonus dagli sponsor, che nei contratti siglati con il Milan hanno inserito questa clausola premio in caso di vittoria del campionato.

I rossoneri potrebbero in questo modo sfruttare l’aumento di prestigio, visibilità e ricavi per rinnovare a cifre ideali due sponsorizzazioni chiave. Nel 2023 scadono gli accordi con il main sponsor Emirates e con lo sponsor tecnico Puma. Due aziende di primo piano che non si tirerebbero affatto indietro nel porre i propri marchi sulle maglie di un Milan campione d’Italia.

Insomma, arrivare primi al termine di questo lungo campionato sarebbe una doppia soddisfazione per il Milan. Sia per la gloria e l’euforia donata a tutti i tifosi rossoneri, sia per l’indotto che garantirebbe questo splendido risultato.