LIVE – Verona-Milan 1-3: Tonali e Florenzi fatali al Bentegodi

Diretta Live Hellas Verona-Milan: cronaca e risultato in tempo reale della partita della 36esima giornata del campionato Serie A 2021/2022.

L’Inter ha sconfitto l’Empoli a San Siro, dunque il Milan deve rispondere vincendo contro l’Hellas Verona allo stadio Marcantonio Bentegodi. Un successo avrebbe riportato i rossoneri in testa alla classifica. Missione compiuta.

Hellas Verona Milan
Hellas Verona – Milan (Foto MilanLive.it)

La squadra di Stefano Pioli si è imposta per 3-1. Primo tempo nel quale i padroni di casa sono passati in vantaggio con Davide Faraoni, ma nel recupero ci ha pensato Sandro Tonali a pareggiare i conti. Nella ripresa è ancora l’ex Brescia a segnare il gol per il Diavolo. Poi ci pensa il neo-entrato Alessandro Florenzi a chiudere il match.

Il Milan torna primo nella classifica del campionato. Nella prossima giornata ci sarà l’Atalanta da affrontare a San Siro, invece l’Inter andrà a Cagliari.

Verona-Milan: cronaca e risultato live

90’+4′ – FINITA. VERONA-MILAN 1-3! 

90’+1′ – Messias davanti a Montipò manda altissimo, sprecando un pallone d’oro di Rebic.

90′ – Quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro Doveri.

86′ – GOL MILAN! FLORENZI! Botta di destro a incrociare dall’interno dell’area e Montipò battuto.

84′ – Dentro Florenzi e Ibrahimovic per Calabria e Leao.

83′ – Palla interessante di Rebic per il taglio di Leao verso l’area avversaria, ma Tameze è bravo a contrastare Rafa e poi il pallone finisce a Montipò.

82′ – Gunter di testa da corner manda alto.

82′ – Fondamentale chiusura di testa di Kalulu, che evita pericoli per il Milan.

80′ – Calabria ci prova col destro dalla distanza, Montipò mette in corner.

79′ – Nell’Hellas Verona esce Ceccherini per Sutalo.

75′ – Lasagna di testa anticipa Kalulu ma mette alto.

72′ – Tudor mette dentro Lasagna per Simeone.

70′ – Ammonito Ilic per fallo su Calabria.

68′ – Pioli mette Bennacer per Krunic.

66′ – Tudor toglie l’acciaccato Faraoni e inserisce Depaoli, poi toglie anche Casale per Hongla.

65′ – Montipò dice no al tiro di Leao sul primo palo. Molto ispirato l’ex di Sporting Lisbona e Lille.

64′ – Gunter mura un tiro di Kessie da posizione pericolosa.

62′ – Fuori Saelemaekers e Giroud per Messias e Rebic.

59′ – Tameze da fuori area col destro calcia alto.

57′ – Un cross di Faraoni diventa un tiro, Maignan alza sopra la traversa.

55′ – Colpo di testa di Tomori da punizione, palla alta.

50′ – GOL MILAN! ANCORA TONALI! Ancora assist preciso di Leao per Sandro, che a pochi passi dalla porta non può sbagliare.

49′ – Lazovic supera Calabria, ma poi viene chiuso al momento del cross dalla linea di fondo.

46′ – Inizia il secondo tempo a Verona!


45’+3′ – PRIMO TEMPO FINITO. Verona-Milan 1-1. 

45’+3′ – GOL MILAN! TONALI! Grande azione di Leao, assist perfetto per il tiro ravvicinato di Sandro.

45’+1′ – Ammoniti Faraoni e Leao.

45′ – Tre minuti di recupero concessi.

38′ – GOL VERONA. Faraoni di testa batte Maignan. Bella azione della squadra di Tudor, l’ex Inter è solo al momento della conclusione a rete. Dormita difensiva pazzesca.

35′ – Simeone pericoloso, tiro forte di destro dall’interno dell’area e palla fuori di poco.

28′ – Saelemaekers ci prova col sinistro da fuori area, pallone altissimo.

27′ – Krunic cerca il tiro dal limite dell’area, palla alta non di molto.

23′ – Verona pericoloso con un tiro di prima intenzione di Caprari col destro, pallone fuori di poco. Maignan c’era, comunque.

22′ – Colpo di testa di Giroud da corner, ma non riesce ad angolare: Montipò blocca facilmente.

19′ – Bell’assist di Tonali per Calabria, che calcia di destro dall’interno dell’area trovando Montipò bravo a respingere coi piedi. Forse Davide poteva calciare meglio.

15′ – GOL ANNULLATO A TONALI. Lieve fuorigioco di Sandro, che era stato bravissimo a vincere il duello con un avversario e a trafiggere Montipò.

14′ – Krunic di testa è pericoloso sul cross di Saelemaekers, Montipò bravo ad alzare sopra la traversa.

12′ – Simeone calcia da fuori area, ma non impensierisce Maignan: pallone bloccato facilmente.

8′ – Ci prova Theo Hernandez dalla distanza, palla fuori.

5′ – Discreti ritmi, ma nessuna occasione concreta finora.

3′ – Buona iniziativa personale di Leao, che al limite dell’area viene fermato fallosamente ma l’arbitro Doveri non fischia. Comunque corner per i rossoneri, però non succede nulla.

1′ – Partiti a Verona!

Alle ore 20:45 l’arbitro Doveri fischierà l’inizio della gara.

Verona-Milan, preview e formazioni ufficiali della partita

Il Milan è reduce dalle vittorie consecutive contro Genoa, Lazio e Fiorentina; l’obiettivo è calare il poker a Verona e riprendersi la vetta della classifica. L’avversaria di stasera è decisamente ostica e non va sottovalutata. Già all’andata i gialloblu creano problemi a San Siro, portandosi in doppio vantaggio e venendo poi sconfitti 3-2 in rimonta.

Pioli sa che la squadra di Tudor non va sottovalutata, ma crede fortemente nei suoi ragazzi e in conferenza stampa ha dichiarato che la partita è stata preparata bene. Importante l’approccio iniziale, ma anche essere poi capaci di concretizzare più di quanto si è visto recentemente dato che i rossoneri faticano troppo a fare gol pur creando varie occasioni. Tanta attenzione in fase difensiva, considerando che gli uomini d’attacco veronesi sono temibili.

L’allenatore del Milan rilancia dal primo minuto Krunic e Saelemaekers. L’ex Empoli agirà da trequartista, con Brahim Diaz che torna ad accomodarsi in panchina. Out pure Bennacer, sarà di nuovo Kessie ad affiancare Tonali a centrocampo. Davanti sempre Giroud, Ibrahimovic inizia dalla panchina.

Di seguito le formazioni ufficiali di Hellas Verona-Milan

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Ceccherini, Günter, Casale; Faraoni, Tameze, Ilić, Lazović; Barák, Caprari; Simeone. A disp.: Berardi, Boseggia, Chiesa; Depaoli, Frabotta, Retsos, Šutalo; Hongla, Praszelik, Veloso; Cancellieri, Lasagna. All.: Tudor.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Hernández; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Krunić; Leão; Giroud. A disp.: Mirante, Tătărușanu; Ballo-Touré, Florenzi, Gabbia, Romagnoli; Bakayoko, Bennacer, Díaz, Messias; Ibrahimović, Rebić. All.: Pioli.

Arbitro: Doveri di Roma 1.