Verona-Milan, probabili formazioni: due novità al Bentegodi

Il Milan stasera si gioca una fetta importante di Scudetto e cercherà di cogliere tre punti in un campo davvero complicato storicamente.

Altro che Fatal Verona. Questa sera il Milan vuole imporre la sua qualità ed il suo momento esaltante, anche contro la storica tradizione negativa dello stadio Bentegodi.

milan
I rossoneri ringraziano (©Ansa Foto)

I rossoneri hanno bisogno di punti pesanti per garantirsi il primo posto in solitaria. Un successo nel match di questa sera alle ore 20:45 potrebbe rappresentare la curva decisiva, il mantenimento del piazzamento di testa nel momento più delicato.

Stefano Pioli per questo motivo dovrà dosare bene le scelte iniziali di formazione. Il mister ha valutato bene in settimana lo stato di forma dei suoi calciatori e messo in relazione alle caratteristiche dell’Hellas di Igor Tudor. Possibili per questo motivo alcune sorprese iniziali, almeno secondo i pronostici consueti della Gazzetta dello Sport.

La formazione del Milan

Il Milan si presenta al gran completo a Verona per questa insidiosa quanto decisiva partita. Persino Alessandro Florenzi, operatosi al menisco solo qualche settimana fa, sarà a disposizione di Pioli partendo dalla panchina.

Nei giorni scorsi si è anche parlato di un ritorno in campo dal 1′ minuto di Bennacer, ma dalle ultime previsioni sembra che Pioli abbia in mente altre soluzioni. Ancora panchina per l’algerino e novità assolute sulla trequarti, anche per sorprendere i padroni di casa.

In porta giocherà Maignan. Difesa a quattro con Calabria e Theo Hernandez sulle fascia ed il tandem confermatissimo Kalulu-Tomori al centro. In mediana nessuna rivoluzione: toccherà di nuovo a Kessie e Tonali, con l’ivoriano che dunque non sembra destinato a giocare da trequartista puro.

Novità alle spalle dell’unica punta Giroud. Pioli sta pensando di puntare su Krunic come elemento a sorpresa in posizione centrale, oltre al solito Leao a sinistra e l’altra novità Saelemaekers a destra. Resterebbero dunque fuori sia Brahim Diaz che Messias.

L’undici titolare del Milan(4-2-3-1) Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, T. Hernandez; Kessie, Tonali; Saelamekers, Krunic, Leao; Giroud.

La formazione dell’Hellas Verona

Anche in casa Verona non si registrano grosse indisponibilità. La vera curiosità è quante motivazioni reali avrà la squadra di Tudor, che cerca sì il record di punti in Serie A ma allo stesso tempo ha anche poco da dire in fatto di classifica.

Poche sorprese nella formazione iniziale anti-Milan. Si va verso la squadra tipo, con Caprari e Barak ad agire alle spalle di Simeone, mentre Lazovic a sinistra dovrebbe vincere il ballottaggio con Depaoli.

L’undici titolare del Verona(3-4-2-1) Montipò; Ceccherini, Gunter, Casale; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Caprari; Simeone.

foto Gazzetta dello Sport