Milan, svolta inattesa: Romagnoli spiazzato

Il futuro di Alessio Romagnoli potrebbe prendere una piega particolare. Il capitano deve ancora decidere il da farsi, ma si fa dura.

All’interno di un Milan che vince, lotta e sogna concretamente lo Scudetto, c’è una figura centrale che sta mancando. Un personaggio di rilievo passato quasi in secondo piano da mesi.

romagnoli
Alessio Romagnoli (©LaPresse)

Il paradosso di questa stagione è che il capitano del Milan, ovvero il difensore Alessio Romagnoli, è divenuto una riserva. Il classe ’95 era rientrato nei piani di Stefano Pioli ad inizio anno, giocando spesso da titolare. Ma gli infortuni e la successiva esplosione di Kalulu in difesa lo hanno fatto tornare nell’anonimato.

Inoltre fa rumore la questione relativa al suo rinnovo di contratto. Il Milan aveva proposto un prolungamento a ribasso (circa 2,8 milioni sul piatto) per non perderlo a costo zero. Ma ogni dialogo si è raffreddato, con Romagnoli sempre più vicino all’addio a parametro zero dal 1 luglio prossimo.

La Lazio cambia idea su Romagnoli: c’è già l’alternativa

Nei mesi scorsi si è parlato fortemente della soluzione ideale per il futuro di Romagnoli. Ovvero un trasferimento a costo zero alla Lazio, la squadra per cui tifa fin da bambino, il primo e finora unico club ad interessarsi seriamente al suo cartellino.

I dialoghi tra il suo entourage e la società di Claudio Lotito sono avvenuti qualche settimana fa. La speranza di tutti era quella di trovare un accordo a cifre convenienti, ma pare che i colloqui non abbiano (al momento) avuto buon esito. L’offerta della Lazio per Romagnoli è apparsa più bassa di quella fatta pervenire dal Milan per il rinnovo.

Pista congelata e situazione di stallo per Romagnoli, che avrebbe volentieri fatto ritorno nella capitale dopo 7 stagioni con la maglia del Milan. Il 27enne difensore è nel pieno dell’attività e sta cercando una soluzione per rilanciarsi. Nel frattempo la Lazio dà segnali chiari: avrebbe già trovato l’alternativa in difesa, ovvero Gianmarco Ferrari. Il centrale del Sassuolo ha caratteristiche simili a Romagnoli ma costi più convenienti.

ferrari
Gian Marco Ferrari (©LaPresse)

In questo caso Romagnoli resterebbe una sorta di enigma, così come il suo futuro professionale. La Lazio sfumerebbe ed il Milan resterebbe sulla sua idea, ovvero di rinnovare il contratto del numero 13 soltanto a cifre molto più basse rispetto ai 5 milioni netti che percepisce oggi.

Il tutto diverrebbe ancora più complicato dai piani di mercato del Milan. I rossoneri per la difesa del prossimo anno vogliono puntare forte su Sven Botman, centrale in arrivo dal Lille. Inoltre saranno certamente riconfermati i vari Tomori, Kalulu e Kjaer. Per l’ex romanista c’è aria di addio. Ma per dove?