Serata magica per Tonali: compleanno, doppietta e… antidoping | Il web si scatena

Sandro Tonali è l’uomo decisivo nella vittoria di ieri sera al Bentegodi. Una serata che difficilmente dimenticherà anche in futuro.

Una domenica bestiale. Sandro Tonali non la scorderà facilmente, perché non si sarebbe immaginato neanche nei più remoti sogni di celebrare i suoi 22 anni in questo modo.

tonali
Sandro Tonali (©LaPresse)

Il giovane centrocampista del Milan ieri festeggiava il compleanno. Lo ha fatto nel migliore dei modi, da leader assoluto di questo Milan sempre più vicino allo Scudetto. Se qualcuno pensava che il massimo della gioia fosse segnare in casa della Lazio il gol-vittoria al 92′ minuto, deve ormai riaggiornare la situazione.

Tonali è stato dominante. Ha segnato tre reti (una annullata dal Var), ha retto quasi da solo il centrocampo rossonero, si è fatto trovare pronto come un centravanti puro sui due assist al bacio di Leao. Un sogno per il numero 8, che è ormai ufficialmente il nuovo idolo assoluto dei tifosi rossoneri.

Tifosi pazzi per Tonali: “Miglior centrocampista in Italia”

Impossibile non divertirsi a leggere i commenti ed i post dei tifosi milanisti dopo Verona-Milan. Ne scaturisce un evidente plebiscito in favore di Sandro Tonali, che da giovane talento tutto da scoprire si è trasformato ormai in una certezza totale.

Su Twitter molti appassionati rossoneri esaltano il classe 2000 rossonero. C’è chi lo vorrebbe capitano del Milan a partire dalla prossima stagione, chi addirittura lo utilizza come ‘santino‘ protettore per scaramanzia:

 

Molti tifosi hanno ricordato la scelta di cuore fatta da Tonali in estate. Il centrocampista, allora di proprietà Brescia, scelse di ridursi lo stipendio (da 2 a 1,2 milioni netti) pur di agevolare il suo passaggio al Milan. Una mossa che ha pagato non poco:

 

La sua prima doppietta in Serie A ha fatto impazzire di gioia tutti, anche perché è l’unico giocatore riuscito a correre quanto l’imprendibile Leao per seguirne e concretizzarne le giocate. A fine partita anche un lungo controllo antidoping…E l’ironia del web si scatena: