Cessione Milan, Scaroni: “Ci sono due offerte. Investcorp? Non so di criticità”

Le dichiarazioni rilasciate qualche minuto fa dall’attuale presidente del Milan, Paolo Scaroni, che ha parlato della cessione del club

E’ stato intercettato pochi minuti fa Paolo Scaroni, attuale presidente del Milan, che ha parlato della possibile (anzi, molto probabile) cessione del club da parte del fondo Elliott, a un altro fondo tra InvesCorp, con sede in Bahrain, e RedBird, sempre americano. Le parole di Scaroni sono molto importanti: ecco cosa ha detto.

Paolo Scaroni
Paolo Scaroni (©LaPresse)

A riportare le sue dichiarazioni è direttamente l’ANSA: “Non conosco le criticità che ci sono con InvestCorp. Mi risulta che ci sono due offerte e ci vuole del tempo per completare il perimetro dell’offerta, capirle bene e per compararle. Comunque non sono l’interlocutore giusto, sono solo l’oggetto dell’offerta. Non è un processo che riguarda il Milan, io non me ne occupo neanche un minuto”.

E’ chiaro che Scaroni non voglia dare troppi indizi su quello che succederà a breve all’interno della società. In questo momento la priorità, come più volte riferito anche da Pioli, Maldini e Massara è quella di creare una sorta di bolla attorno alla squadra in modo tale che i calciatori si concentrino soltanto su queste ultime due partite di campionato. La posta in palio è troppo alta, ci sarà un’estate intera invece per parlare di questa cessione del club. La domanda è solo una: InvestCorp o RedBird? Al momento in vantaggio ci sono questi ultimi, americani così come Elliott. Avrebbero dato più garanzie dal punto di vista economico rispetto al fondo del Bahrain.