Milan, più InvestCorp che RedBird: pronto il super colpo in attacco!

La Gazzetta dello Sport riporta delle indiscrezioni clamorose sul mercato del Milan. Con InvestCorp al comando, sono due i super attaccanti nel mirino…

Momento cruciale per il Milan e la sua storia. Il club si sta giocando il suo prossimo futuro su più fronti. Quello di maggiore rilevanza fa sicuramente capo al campo, con lo Scudetto distante soltanto quattro punti. Pioli, i giocatori e la dirigenza credono fortemente nella possibilità di aggiudicarsi il titolo stagionale. Un risultato, se raggiunto, inaspettato e che potrebbe portare al Milan numerosi vantaggi.

Casa Milan
Casa Milan (©LaPresse)

Dallo Scudetto, infatti, passerebbe tanto del futuro milanista. Innanzitutto, dal punto di vista del prestigio, il Diavolo tornerebbe ai vertici da Campione dopo ben 11 anni di ombre e digiuni. E contemporaneamente e di conseguenza il grande risultato sportivo avrebbe delle ripercussioni anche sotto il punto di vista economico. Premi e sponsor aumenterebbero in maniera sostanziale il guadagno stagionale del club rossonero, che nello stesso tempo si sta giocando un importante cambio di proprietà.

InvestCorp e RedBird si stanno sfidando per l’acquisizione dell’AC Milan. Secondo la Gazzetta dello Sport, è il fondo del Bahrain ad avere un importante margine di vantaggio. Dopo la fine del campionato è atteso il closing finale. Lo Scudetto, inoltre, consentirebbe al Milan di piazzarsi da testa di serie per i sorteggi di Champions League. Un fattore che permetterebbe alla formazione di Pioli di beccare un girone abbastanza accessibile, e di evitare un’esperienza come quella della stagione in corso contro Liverpool, Atletico Madrid e Porto.

La conquista dello Scudetto avrebbe in pratica un “effetto farfalla”, come scrive la Gazzetta, che porterebbe benefici su ogni fronte, anche quello economico, soprattutto con una nuova proprietà al comando.

Milan, Scudetto e nuova proprietà: ecco gli investimenti per l’attaccante

Più benefici economici si traducono in maggiori investimenti per il mercato. Lo si dice ormai da tempo. La nuova proprietà permetterebbe al Milan di puntare su profili di più alto livello e che potrebbero fare la differenza. Lo Scudetto aiuterebbe parecchio in tal senso. Se c’è un profilo di cui il Milan ha estremamente bisogno è un attaccante di razza, uno che segna con continuità.

Per Origi sembra ormai fatta. Al giocatore del Liverpool, che saluterà Klopp a giugno a parametro zero, è stato garantito uno stipendio da 3,5 milioni di euro più bonus. Ma l’acquisto di Divock non escluderebbe quello di un altro attaccante. Il belga fungerebbe in pratica da jolly offensivo, mentre per l’attacco puro stanno prendendo campo due possibilità clamorose.

A riportarlo è sempre la Gazzetta dello Sport, che afferma che con la possibilità di maggiori investimenti il Milan sta pensando a due grandi centravanti come Jonathan David e Gabriel Jesus. Il primo è pronto al salto di qualità dal Lille. Un classe 2000 che sa fungere sia da prima che da seconda punta, e che ha il gol nel sangue.

jesus
Gabriel Jesus (©LaPresse)

Il secondo, dopo l’arrivo di Haaland al City, ha pronte le valigie per trovare un posto da protagonista altrove. Pare che il Milan abbia l’intenzione di insistere su tale aspetto per provare a strappare il giocatore al Manchester City ad un prezzo contenuto. Considerando anche il contratto del brasiliano in scadenza nel 2023.

Insomma, due nomi che infiammeranno sicuramente l’ambiente rossonero. Bisognerà, purtroppo, attendere per comprendere se ci siano realmente le condizioni per puntare ad uno tra David o Gabriel Jesus.