Passato, presente e… futuro: Leao e Tonali, l’oro del Milan

Tonali e Leao sono i protagonisti di questo Milan. Domenica goal e assist per la coppia giovanissima, che sta trascinando la squadra di Pioli

E’ ancora viva nei cuori e nella testa dei tifosi la vittoria contro il Verona. Un successo prezioso, arrivato in rimonta, grazie soprattutto a Rafael Leao e Sandro Tonali.

Tonali-Leao
Tonali-Leao (©LaPresse)

Sono il portoghese e l’italiano i veri protagonisti, in questo momento, del Milan di Stefano Pioli. Il nuovo che avanza e si impone in palcoscenici importanti. Sui giornali non si fa altro che parlare dei due calciatori, che rappresentano il presente e il futuro del Milan.

Impossibile immaginare la squadra rossonera senza Rafael Leao e Sandro Tonali. Entrambi sono accomunati da un passato simile. Sono accumunati da un inizio alquanto complicato; sono stati messi subito in dubbio da molti tifosi e dagli addetti ai lavori; in molti si sono augurati un loro addio l’estate scorsa.

Ma il Milan, più di chiunque altro, ha creduto in loro. Paolo Maldini, Frederic Massara hanno puntato con forza su Leao e Tonali, diventati gli assoluti protagonisti di questa stagione.

Domenica i gol contro il Verona sono arrivati in fotocopia. Scatto disarmante del portoghese, che con un perfetto invita Tonali a spingerla dentro. E’ successo per ben due volte: il classe 1999 in velocità è devastante; l’italiano ci ha messo la solita grinta, la voglia di chi ci crede più di tutti, di chi vuole a tutti costi trionfare con la maglia che ha sempre amato.

Futuro da scrivere

Un passato e un presente comune per Leao e Tonali ma il futuro,  rossonero, è tutto da scrivere.  Nessuno immagina Sandro Tonali lontano dal Milan. Lo ha voluto con tutte le sue forze, facendo sacrifici anche economici, per prenderselo e non se lo lascerà scappare. Il futuro sarà rossonero e magari da capitano, come in tanti stanno dicendo.

Leao ha voglia di Milan, lo ha ribadito anche ultimamente, ma serve il sì definitivo suo e anche del suo procuratore, Jorge Mendes, con il quale i contatti sono continui, per prolungare il contratto in scadenza nel 2024. Servirà una proposta, magari, superiore ai 4,5 milioni di euro, viste le ultime prestazione. Le offerte dall’estero non mancano: ci pensa soprattutto il Psg. Il Milan non ha alcuna intenzione di cederlo, servono più di 80 milioni di euro. A fine maggio, quando finirà il campionato e ne sapremo di più sul caso Sporting, scopriremo finalmente la verità. L’ottimismo  continua ad essere tanto, il Diavolo vuole blindarlo ad ogni costo.. Leao così come Tonali è l’oro del Milan, non può essere perso.