“Trattativa avanzata”, la clausola che lo avvicina al Milan

Arriva una ufficialità dall’Inghilterra che sembra il preludio al primo vero colpo di mercato del Milan per la stagione 2022-2023.

Il mercato comincerà a tenere banco in casa Milan soltanto dopo il 22 maggio prossimo, ovvero alla fine del campionato che vede i rossoneri in piena corsa per il titolo.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Ansa Foto)

Ma è risaputo come la dirigenza rossonera in queste settimane stia lavorando, soprattutto sotto traccia, per mettere a segno alcuni movimenti importanti. Bloccare potenziali rinforzi per la prossima annata, anche di nomi che sembrano già molto noti nell’ambiente milanista.

Intanto dall’Inghilterra arriva una notizia, anzi una conferma ufficiale, che sembra avvicinare il primo colpo estivo 2022. Un obiettivo dichiarato del Milan è ormai sicuro di lasciare la sua attuale squadra, come riferito dal magazine sportivo The Athletic nella sua versione on-line.

La clausola non scatta: via libera per il Milan

Il giocatore in questione è ormai un vecchio nome noto del mercato rossonero. Ovvero Divock Origi, attaccante belga classe ’95, in scadenza di contratto con il Liverpool. Da mesi si parla di un passaggio a costo zero del calciatore nella rosa del Milan, con contatti avviati tra le parti da molto tempo.

Divock Origi
Divock Origi (©LaPresse)

Un acquisto d’esperienza e di grande utilità per l’attacco. Il tutto verrà agevolato dalle ultime news: Origi non rinnoverà il contratto con il Liverpool, né in maniera autonoma né per la clausola presente nel suo contratto che vedeva l’ipotesi di un prolungamento annuale automatico.

Origi infatti non ha raggiunto (e non raggiungerà ormai più) il numero minimo di presenze ufficiali in stagione per far scattare tale clausola. Dunque è ufficiale il suo addio da svincolato al termine del campionato inglese 2021-2022. Origi è già libero di siglare accordi con qualsiasi altro club, ed il Milan ne approfitterà.

Trattative in stato avanzato tra gli agenti di Origi ed il Milan” – scrive oggi The Athletic, confermando quanto detto già nei mesi precedenti. Paolo Maldini è pronto a mettere sotto contratto Origi, il quale avrebbe teoricamente già detto sì ad un quadriennale da circa 3,5 milioni netti a stagione. Un leggero aumento rispetto a ciò che percepisce dai Reds, ma anche un ruolo meno marginale nel progetto.

L’ufficialità dell’affare potrebbe però tardare. Il Milan è infatti nel pieno della corsa Scudetto e con un probabile passaggio di proprietà in ballo. Possibile che tutti i movimenti di calciomercato vengano ‘scongelati’ solo dopo il cambio ai vertici, il quale non dovrebbe intaccare il lavoro dei dirigenti attuali.