Sinner-Fognini, è derby Milan-Inter anche nel tennis: le frasi da tifosi

Jannik Sinner e Fabio Fognini si affronteranno oggi nel match di secondo turno degli Internazionali di Tennis a Roma. Sul Centrale del Foro Italico, i due tennisti azzurri riproporranno una grande rivalità calcistica 

Era un match atteso già al momento del sorteggio del tabellone degli Internazionali quello tra Jannik Sinner e Fabio Fognini. Stasera, non prima delle 19, i due tennisti azzurri, opposti per la prima volta in carriera, si contenderanno sul Centrale del Foro Italico, un posto negli ottavi di finale del Masters di Roma dove ad attenderli c’è il serbo Krajinovic, non certo un avversario impossibile.

Sinner Fognini
Sinner-Fognini (La Presse)

Non è certo questa la sede per soffermarci sui dettagli prettamente tennistici della sfida bensì per un altro aspetto decisamente curioso che riproporrà la sfida tutta azzurra al Foro. Iniziamo con una premessa doverosa. La partita tra Sinner e Fognini si disputerà a 600 metri di distanza, in linea d’aria, dallo stadio Olimpico di Roma, teatro stasera della finale di Coppa Italia tra Juventus e Inter. Non è escluso che i due eventi possano giocarsi in contemporanea, almeno per un frangente.

A proposito di pallone – e qui veniamo all’aspetto curioso della sfida – Sinner-Fognini non sarà solo un derby tennistico ma anche, idealmente, un duello calcistico che sa di Scudetto. I due protagonisti sono infatti due grandi tifosi di Milan e Inter, le squadre che si stanno contendendo il campionato a due giornate dal termine della stagione.

Sinner – Fognini, la passione per Milan e Inter

Della passione di Jannik Sinner abbiamo già scritto in passato. Tutto è nato nell’accademia del suo ex coach Riccardo Piatto dove il tennista bolzanino ha conosciuto un collega fervente tifoso milanista. Da lì ha cominciato a seguire il Milan che lo celebra, a sua volta, in occasione delle sue vittorie più importanti. Jannik ha parlato nuovamente della sua squadra del cuore proprio a Roma in occasione di un evento al Kids Village, all’indomani della vittoria rossonera a Verona.

Speriamo di vincere lo Scudetto – ha commentato – ieri era difficile ma per fortuna ci ha pensato Sandro.” Proprio con Tonali ci è stato recentemente uno scambio di “regali” in occasione di una visita di Sinner a Milanello. Oltre al centrocampista, Jannik ha un altro idolo nel Milan ovvero Zlatan Ibrahimovic: “Ibra mi piace perché è un personaggio che va oltre lo sport. E’ impressionante vedere come si allena ed è una grande fonte di ispirazione.”

Fabio Fognini alla domanda sullo Scudetto ha risposto sportivamente: “Non parliamo di calcio ! In questi giorni ci sarà da soffrire ma se il Milan vince lo Scudetto lo ha meritato.”  Se Sinner ha ereditato la sua passione per il Milan dal compagno di allenamenti, per Fognini la fede interista è una tradizione di famiglia: “Siamo parecchio interisti – ha commentato il tennista ligure in una passata intevista – sono cresciuto guardando Ronaldo, Vieri ma il mio idolo è Zamorano. Di Materazzi mi è sempre piaciuta la grinta.”

Prima di optare per il tennis, Fognini ha anche tentato la carriera da calciatore. Giocava da attaccante,. Una passione, quella per il calcio, che ha già anche il figlio Federico che, a 5 anni, ha già chiesto al padre di giocare in una squadra ben precisa. Qual è ? L’Inter ovviamente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da AC Milan (@acmilan)