Addio al Tottenham, Conte li vende: tre opportunità per il Milan

Il Tottenham potrebbe fare piazza pulita di diversi calciatori in estate. Alcuni elementi possono interessare molto il Milan.

Viene considerato da anni uno degli allenatori più rigidi e vincenti d’Europa. Antonio Conte non sarà simbolo di simpatia o di estetica calcistica, ma ha sempre portato risultati ovunque è andato.

conte
Antonio Conte (©LaPresse)

L’ex tecnico di Inter e Juventus è ora alla guida del Tottenham. Un club ricco che da anni prova a fare il salto di qualità sia in Premier League che in Europa, ma sta facendo troppa fatica. Conte è stato chiamato in corsa, per sostituire il flop di Nuno Espirito Santo, ma la prossima estate vorrà fare la voce grossa ed imporre le scelte di calciomercato.

Molti gli obiettivi sul taccuino del mister italiano, ma allo stesso tempo non mancano le voci sui tagli eccellenti che Conte è pronto a fare. Il Tottenham ha bisogno di fare spazio in rosa e nel monte ingaggi prima di accontentare il tecnico. Come riporta Fichajes.net, vi sarebbero tre nomi grossi tra i prossimi esuberi estivi.

Un mediano e due trequartisti via da Londra: sarebbero utili al Milan

Il Tottenham è dunque pronto a mettere alla porta tre calciatori che farebbero le fortune di tantissime squadre europee. Ma che paradossalmente a Conte non servono, o quanto meno l’ex interista li considera poco adatti al suo tipo di calcio.

Tutti e tre i nomi, che stiamo per rivelarvi, sarebbero decisamente utili al Milan di Stefano Pioli. Una squadra già forte che cerca però 2-3 rinforzi per mettere maggiore qualità ed esperienza in rosa, soprattutto in vista della Champions League 2022-2023.

Il primo nome in uscita dagli Spurs è il mediano Tanguy Ndombelé. Francese classe ’96, rientrerà a Londra dal prestito al Lione. Un centrocampista massiccio e tecnico, sulla carta idoneo per rimpiazzare Kessie nella rosa del Milan. Costato ben 60 milioni di euro, Ndombelé dovrà partire a titolo definitivo, ma a cifre decisamente più contenute.

Altro calciatore di rientro dal prestito al Tottenham è Giovani Lo Celso. Un fantasista che sa giocare ovunque, come dimostrato nella stagione in corso al Villarreal. Un calciatore giovane e di grande spessore internazionale, anche lui però fuori dai radar di Conte. A Pioli sarebbe molto utile sulla linea dei trequartisti, sia in posizione centrale che da esterno.

ndombele lo celso
Ndombele, Kovacic e Lo celso (©LaPresse)

Infine un esterno d’attacco già accostato al Milan qualche tempo fa. L’olandese Steven Bergwijn, ala 24enne che sa giocare bene sia a destra che a sinistra. Un calciatore rapido e tecnico, magari non eccellente in zona gol ma sicuramente dotato di strappi incisivi. Tutti profili importanti e costosi, sui quali Paolo Maldini può comunque fare un pensierino.