Milan e Inter giocano in contemporanea: i possibili orari della 38.a giornata

Ecco quando dovrebbero giocare Milan ed Inter nell’ultima giornata di campionato: stavolta le gare saranno in contemporanea.

Ha fatto discutere la scelta della Lega Serie A di far giocare anche la 37.a e penultima giornata di campionato con la modalità ‘spezzatino’. Ovvero con partite programmate tutte (o quasi) ad orari diversi.

Milan
Calciatori del Milan (©LaPresse)

Regola del passato nel calcio nostrano era quella di dare la possibilità di giocare in contemporanea almeno negli ultimi turni. Così da evitare calcoli strategici ed alimentare i colpi di scena. Una modalità purtroppo passata di moda per via delle numerose esigenze televisive contrattuali.

Ieri il Milan ha giocato prima dell’Inter, con i rossoneri in campo domenica alle ore 18 contro l’Atalanta e poche ore dopo gli inseguitori sul campo del Cagliari. Un’ambiguità di orari che non ha però distratto le due formazioni rivali, entrambe vittoriose. Ma nell’ultima giornata le cose cambieranno inevitabilmente.

Le due milanesi in campo alle 15: rischio caldo afoso

Non c’è ancora l’ufficialità da parte della Lega e dell’emittente DAZN, che ha in esclusiva i diritti di trasmissione della Serie A. Ma sembra proprio che Milan e Inter giocheranno la 38.a giornata di campionato in contemporanea, per evitare le polemiche scaturite nell’ultimo weekend e dare regolarità a quest’ultimo sentitissimo turno.

Ancora da decidere l’orario, ma secondo i ben informati le partite Sassuolo-Milan ed Inter-Sampdoria dovrebbero disputarsi entrambe domenica 22 maggio alle ore 15. Nel consueto timing pomeridiano, quello della Serie A classica di un tempo, in cui a parte un paio di anticipi ed un posticipo si giocavano tutte le gare dello stesso turno.ù

Radioline accese per chi sarà allo stadio e doppi schermi per i telespettatori, così da controllare l’andamento del duello Scudetto a distanza. Un po’ come ai vecchi tempi, quando si attendevano novità ufficiali sui maxi-schermi dello stadio per capire come stavano andando le formazioni rivali.

L’unico rischio potrebbe essere il caldo nell’orario pomeridiano. Già ieri si sono registrati picchi di calore, come primo vero weekend dal sapore estivo. Domenica prossima nel centro-nord Italia si prevedono temperature massime sui 31-32 gradi. Un ostacolo in più nella corsa al titolo, che quanto meno però non farà sconti a nessuno.