Rinnovi Milan, l’aumento non basta più: Maldini pronto al rilancio

Tiene banco il rinnovo di contratto di uno dei titolari del Milan di Pioli. Ora i dirigenti devono aumentare l’offerta per non perderlo.

Tanti, quasi tutti, i calciatori del Milan presenti in rosa in questa stagione meriterebbero la conferma. Non sarà così per tutti, viste alcune situazioni intricate o già delineate.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Ansa Foto)

Ad esempio Franck Kessie e Alessio Romagnoli sono ormai prossimi all’addio per scadenza contrattuale. Mentre Zlatan Ibrahimovic, anche lui vicino alla scadenza, dovrà fare i conti con l’età non più verde e con i tanti problemi fisici prima di decidere.

Ma c’è chi deve assolutamente essere blindato e riconfermato, un protagonista assoluto della stagione che ha numeri straordinari e qualità straripanti. La dirigenza del Milan, non a caso, sta lavorando anche in questi giorni per preparare un rinnovo che è tanto necessario quanto meritato.

Dialoghi in corso con l’agente: i 4,5 milioni a stagione non bastano?

Il calciatore di cui parliamo è Rafael Leao. Ovvero il miglior marcatore stagionale del Milan. Ieri ha realizzato la sua undicesima rete in campionato, allungando rispetto ai compagni di reparto Ibrahimovic e Giroud fermi a quota 9.

Ma Leao è il vero uomo in più nella corsa Scudetto: reti decisive contro Fiorentina e Atalanta, due assist fotocopia per Tonali contro il Verona. Numeri e qualità non sono più una novità per squadra e tifosi, consapevoli di avere a che fare con un top player assoluto.

Leao e Koopmeiners
Leao e Koopmeiners (©LaPresse)

Il Milan da mesi sa di dover sistemare e rinnovare il contratto di Leao, che ha un accordo da 1,4 milioni netti a stagione valido fino al giugno 2024. Il tempo c’è, ma in realtà il club deve affrettarsi per un semplice motivo: le diverse richieste già giunte sulla scrivania di Casa Milan per il cartellino dell’attaccante portoghese.

Top club europei come PSG o Manchester City farebbero carte false per assicurarsi l’attaccante più incisivo del Milan. Ma Paolo Maldini è ottimista sulle trattative di rinnovo con Jorge Mendes, agente di Leao. Il problema è che, come scrive il Corriere dello Sport, potrebbe non bastare più la prima offerta presentata mesi fa.

Il Milan aveva messo sul piatto un quinquennale da 4,5 milioni netti a stagione. La crescita di Leao, anche in fatto di gol ed assist decisivi, ha inevitabilmente alzato l’asticella anche a livello economico. I dirigenti devono dunque rilanciare, magari aumentando l’offerta d’ingaggio ed inserendo bonus facilmente raggiungibili. Gli introiti in arrivo dalla sicura qualificazione Champions potrebbero aiutare nell’operazione di ‘blindatura’ di Leao.